POSILLIPO

NAPOLI – Qualificazione sfumata per la formazione di pallanuoto del CN Posillipo, molto cambiata rispetto allo scorso anno ed ancora da rodare, impegnata nelle giornate di Coppa Italia, girone B: non basta infatti, la buona prestazione di ieri contro Anzio Waterpolis, neo promosso in A1, nella seconda delle due gare disputate nello Stadio del Nuoto di Anzio e vinta dagli avversari per 7-6. Il Posillipo era già reduce dalla sconfitta del giorno precedente contro Pro Recco per 12-5, decretando l’uscita dei ragazzi di Roberto Brancaccio dalla competizione: “Sapevamo di essere una formazione work in progress: abbiamo cambiato sei giocatori rispetto alla passata stagione. Qualcuno era arrivato già da un po’, con la possibilità di allenarsi con la squadra; qualcun altro invece, arriverà nei prossimi giorni. Dispiace ovviamente, per la mancata qualificazione ma sono state due partite importanti per capire lo stato di forma in cui siamo in vista della prima di campionato del 2 ottobre contro il Salerno”.

Questi i tabellini delle due gare:

C.N. Poslllipo – Pro Recco 5-12
CN Posillipo: Pizzo, Iodice, M. Lanfranco, Aiello, Picca, Briganti, Tkac, J. Lanfranco, Di Martire 2, Scalzone 1, Napolitano, Saccoia 2, Spinelli. All. Brancaccio
Pro Recco: Del Lungo, Di Fulvio 2, Zalanki 3, Figlioli, Younger 3, Bertoli, N. Presciutti, Cannella 1, Loncar 2, Velotto, Marini 1, Hallock, Negri. All. Sukno
Arbitri: Paoletti e Nicolosi.
Note: parziali 1-4, 1-2, 1-3, 2-3. Nessun giocatore uscito per limite di falli.

Anzio Waterpolis – CN Posillipo 7-6
Anzio Waterpolis: Antonini, Siani, Gandini 1, Di Rocco 2, Giorgetti 1, Grossi, Fratarcangeli 1, Mironov, Lapenna 1, Agostini 1, Casasola, Presciutti, Vassallo. All. Tofani
CN Posillipo: Pizzo, Iodice, M. Lanfranco 1, Aiello, Picca, Briganti, Tikac, J. Lanfranco 2, Di Martire 3 (1 rigore), Scalzone, Calì, Saccoia, Spinelli. All. Brancaccio
Arbitri: Severo di Roma e Nicolosi di Catania
Note: parziali 3-2, 1-0, 2-2, 1-2. Usciti per limite di falli Mironov (A), Agostini, M. Lanfranco (P) e Scalzone (P) nel quarto tempo

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments