NAPOLI – Verdetto annunciato, ci manchebbe, ma anche il punteggio finale. Dopo due tempi più che dignitosi (7-4) la Carpisa Yamamay Acquachiara paga duramente il divario di valori in acqua ampliato dalle assenze di Ciardi e dei tre stranieri della squadra biancazzurra. Per la prima volta Iacovelli schiera una formazione tutta italiana.

E’ proprio dell’ex Astarita il primo gol della gara. Il mancino batte Lamoglia dopo 23″ di gioco e segna anche la rete del 3-0. Dopo il 4-0 siglato da Bini si scuote l’Acquachiara e passa due volte: Manuel Lafranco e Barberisi, già spesso a segno nelle precedenti giornate, si ripetono e dimezzano il distacco (4-2).
Nella seconda frazione Coppoli e Bini ribadiscono il +4 (6-2), arriva una doppietta di Julien Lanfranco (bellissimo uno dei due gol, segnato con una beduina di sinistro), ma poi i padroni di casa premono il piede sull’acceleratore e non c’è più storia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments