Perez_e_Marziali_FOTO_Rosario_Caramiello

NAPOLI – Paolo De Crescenzo stamattina ha assegnato ai suoi giocatori due vasche di nuoto supplementari. Per smaltire i cornetti che i biancazzurri della Carpisa Yamamay Acquachiara hanno divorato a prima mattina.

Li ha portati Luca Marziali, oggi è il suo compleanno. Cornetti a doppio uso: alimentare  e… scaramantico. Domani c’è Savona-Acquachiara, se la Carpisa Yamamay fa risultato “sicuramente è un bel passo avanti verso la qualificazione alla Final Six”, esordisce Marziali.Riflettori puntati su Goran Volarevic, ex di turno. Ma ci sarà un ex anche nelle file del Savona: Sasha Sadovyy. Sta disputando un grande campionato a Savona, ma non è stato da meno finora Marziali: “Ci vorrà – aggiunge Luca – un’ottima Acquachiara per conquistare un risultato positivo. Il Savona è una squadra molto temibile, soprattutto quando gioca in casa”.Carpisa Yamamay al gran completo fatta eccezione per capitan Ferrone, il cui posto in formazione sarà preso da Vincenzo Tozzi. Si torna in acqua dopo una lunga sosta, “ma è un problema – sottolinea Paolo De Crescenzo – che riguarda entrambe le squadre. Noi abbiamo cercato di eliminarlo preparandoci molto bene a questa gara che, in chiave-Final Six, non è decisiva ma sicuramente molto importante: il Savona, che occupa il settimo posto in classifica, ci segue a sole tre lunghezze. Comunque, sono molto fiducioso: sono certo che la squadra disputerà una bella gara”.Savona-Carpisa Yamamay Acquachiara si gioca alle 15. Mezz’ora prima, alla Scandone, scenderanno in acqua per la quinta giornata di ritorno di A1 femminile le biancazzurre di Barbara Damiani. Affronteranno il Bogliasco guidato dal centroboa della nazionale Teresa Frassinetti. “E’ una grande giocatrice, non c’è bisogno che lo dica io”, sottolinea il tecnico biancazzurro e aggiunge: “Non sarà facile arginare Frassinetti, ma tutto il Bogliasco è temibile”.Arbitrano Boccia e Nicolosi. Nessun problema di formazione per Damiani. Giocheranno domani alla Scandone le stesse 13 che sabato scorso hanno affrontato il Messina. “Il Bogliasco – sottolinea il centroboa biancazzurro Eliana Acampora – è la squadra che ha vinto la Coppa Italia, e l’ha vinta senza Frassinetti. Quindi si può facilmente immaginare quanto possa essere pericolosa la squadra ligure. Noi ce la metteremo tutta per far bella figura anche contro il Bogliasco dopo la buona prestazione di sabato scorso contro il Messina”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments