NAPOLI – La Rari Nantes esce sconfitta dal derby con il San Mauro, neo capolista del girone 4 del campionato di serie B. Il match della Scandone premia gli uomini di André, che si impongono in modo netto e meritato (6-15), ma condanna oltre misura la formazione luciana, protagonista di una prova generosa. La buona notizia in casa rarinantina è la definizione dell’accordo con la Cargomar, nuovo title sponsor biancoceleste fino al termine della stagione.

La Cargomar di Vincenzo Minieri è una società con base a Napoli e sedi a Parma e Gioia Tauro, specializzata in trasporti e spedizioni internazionali.Sin dai primi minuti appare evidente il canovaccio tattico della gara. Il San Mauro gioca molto sul gigantesco centroboa Szedmak, premiato dall’arbitro con espulsioni a favore praticamente in ogni azione offensiva. Per la Rari, invece, appena un’azione con l’uomo in più per tre tempi e mezzo, prima di una serie di generose espulsioni concesse nel finale per rendere meno imbarazzanti le statistiche. Il primo tempo si chiude con il San Mauro avanti di un gol (2-3), grazie alla doppietta di Gargiulo e ad un gol di Szedmak a cui replicano Di Iorio e Giamundo per la Rari. È nel secondo tempo, però, che la formazione di Andrè va in fuga (4-8), punendo ripetutamente la difesa biancoceleste con rapide controfughe finalizzate soprattutto da uno scatenato Barberisi. La squadra di Marsili non molla, prova a riportarsi in partita nel terzo quarto, ma è Gargiulo a salire in cattedra per il San Mauro: alla fine saranno 5 i suoi gol. Ad 8’ dal termine si arriva sul 5-11, poi è Tomassetti ad accorciare ulteriormente il passivo su rigore. Ma il finale è tutto per il San Mauro, che arrotonda il vantaggio fino al pesante 6-15.“Avevamo preparato la partita in una certa maniera, purtroppo non siamo riusciti a mettere in pratica quanto studiato in allenamento”, sottolinea coach Marsili. “Dispiace, perché avremmo voluto giocarcela fino alla fine. Il San Mauro merita ampiamente di lottare per il vertice, noi però per un tempo e più ce la stavamo giocando alla grande. Purtroppo, e non è una scusante o un alibi, non c’è stata uniformità di giudizio da parte del direttore di gara”. La classifica, al termine del girone d’andata, si fa pesante: “Dobbiamo dimostrare di avere attributi e voglia di uscire da questa situazione. C’è tutto un girone di ritorno e sono convinto che questa squadra abbia tutte le carte in regola per tirarsi fuori dai guai”.Il campionato di serie B osserverà nel prossimo week end un turno di riposo per le festività pasquali. Il ritorno in vasca è fissato per sabato 2 aprile, con Rari Nantes-Basilicata 2000.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments