NAPOLI – Una partita tesa, giocata colpo su colpo e gol su gol, ancora senza il pubblico a spingere le compagini nella vasca “Bellariva” di Firenze, dove il Posillipo affrontava la RN Florentia nella quarta gara del Girone D di pallanuoto maschile e dove la spunta davvero per un soffio con un faticato 8-9. Il primo quarto si chiude con un 1-2 sul fischio di break breve, con vantaggio Posillipino ma con una Rari Nantes che sorprende Spinelli subito in apertura del secondo quarto e per mano di Turchini pareggia col 2-2 negando poi più volte il gol ai rossoverdi e arrivando anche ad essere in vantaggio con l’altro fratello Turchini, stavolta quello mancino. Ma è Baraldi (dopo il 4-2 avversario) a ristabilire la parità sempre nel secondo quarto, senza però andare oltre il 4 pari. È nel terzo tempo che il Posillipo con Di Martire mette a segno il rigore che riporta in vantaggio per 4-5 i rossoverdi, solo però per una manciata di secondi, prima che dopo il time out, i padroni di casa segnino il 5-5 e poi il sesto gol, complice un’uscita troppo audace di Spinelli. Il vantaggio momentaneo viene annullato dal pareggio di Mattiello per il Posillipo ma nonostante il nuovo vantaggio rossoverde con Bertoli che porta la propria squadra sul 6-7, i padroni di casa riescono a ritornare subito in gara con un nuovo pareggio, 7-7; è di nuovo Bertoli a permettere che il terzo quarto si chiuda sul 7-8. Insomma, una partita punto dopo punto con il fischietto degli arbitri a contare i gol uno dopo l’altro in una gara sicuramente bugiarda rispetto alla classifica ma onesta rispetto invece alle prestazioni delle due squadre. È l’ultimo quarto (in cui il Posillipo deve fare a meno di Massimo Di Martire, out per limite di falli) a decretare il risultato finale con tanta stanchezza ambo parti: la Rari pareggia ancora, in controfuga con Astarita per l’8-8 e con un Posillipo che sbaglia un po’ troppo ma che riesce a spuntarla davvero per un pelo, grazie ad una bella parata di Spinelli che nega il gol avversario dopo il vantaggio ottenuto con un tiro di Bertoli e finisce 8-9 per il Posillipo. Un risultato diverso dal
16-7 dell’andata in Casa napoletana, con una Florentia che ha dato filo da torcere al Posillipo ma con la squadra partenopea che non perde la vetta del girone a punteggio ancora pieno. “Sapevamo che non sarebbe stato facile e che i nostri avversari avrebbero venduta cara la pelle, al loro esordio casalingo”, il commento dell’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio, “Non è stata una giornata particolarmente fortunata ma merito va anche alla Florentia che ha dimostrato una crescita esponenziale nelle ultime settimane. Di positivo, oggi”, conclude Brancaccio, “c’è davvero solo il risultato”.

FLORENTIA-POSILLIPO 8-9 (1-2, 3-2, 3-4, 1-1)
Florentia: Sammarco, Chemeri 1, Carnesecchi, Benvenuti, Chellini, Sordini, F. Turchini 1, Dani, T. Turchini 1, Ganic 1, Astarita 3, A. Di Fulvio 1, Cicali. All. Minetti
Posillipo: R. Spinelli, Iodice, M. Di Martire 2 (1 rig.), Picca, G. Mattiello 1, J. Lanfranco 1, J. Parrella, Silvestri, G. Di Martire, Bertoli 3, Baraldi 2, Saccoia, Lamoglia. All. Brancaccio
Arbitri: Collantoni e Nicolosi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments