PALMI (RC) –  La C.M.O. FIAMMA TORRESE non si ferma, anzi accelera. La squadra allenata da coach Adelaide Salerno espugna il bel Palazzetto di Palmi (RC), infliggendo la prima sconfitta stagionale alla squadra di casa. 

La formazione calabrese, con un rooster di tutto rispetto,  aspetta la partita con le oplontine per lanciarsi in testa al girone e confermare quanto di buono fatto sino ad ora.La C.M.O. FIAMMA TORRESE, però, affronta la seconda trasferta consecutiva in terra calabrese con la giusta mentalità, pronta a combattere punto a punto pur di uscire vincitrice.Le oplontine partono subito bene e riescono a prendere un discreto vantaggio che permette loro di conquistare facilmente il primo set con il punteggio di 17 a 25.Il secondo set è più combattuto e le ragazze di coach Roberto Daquino che si giocano il tutto per tutto, con Angela Tortora sugli scudi.La C.M.O. FIAMMA TORRESE non si scompone e accetta la battaglia, riuscendo a vincere anche il secondo set con il punteggio di 24 a 26.Il terzo set scorre sulla falsariga del primo e le ragazze di Adelaide Salerno conducono tranquillamente in porto la vittoria del terzo set (17 a 25 ndr), conquistando anche l’incontro.In casa oplontina la soddisfazione per la vittoria è evidente ma si è coscienti che il campionato è lungo e sarà combattuto sino alla fine, come emerge dalle parole dell’allenatrice Adelaide Salerno: “Abbiamo vinto – dice- contro una squadra forte, costruita per fare un campionato di vertice. Sono soddisfatta dell’approccio delle ragazze che si sacrificano ogni giorno in palestra, senza lamentarsi mai, nonostante le tante difficoltà che dobbiamo affrontare” . “Mi piace sottolineare- conclude- la umiltà di tutto il gruppo, anche delle più esperte, che hanno vinto tanto. Siamo un gruppo umile che affronta ogni allenamento con il massimo impegno, ben sapendo che la prestazione in partita è il frutto dell’impegno quotidiano in allenamento” .Il capitano della C.M.O. FIAMMA TORRESE, Dora Sollo, rafforza il concetto: “Siamo felici per la vittoria contro una formazione forte, costruita per vincere ma siamo ancora più felici per la prestazione e per la consapevolezza raggiunta dei nostri mezzi. Consapevolezza che non vuol dire che ci sentiamo già arrivate ma coscienza che bisogna sudare duro ad ogni allenamento per raggiungere i risultati. Questo è quanto ci trasmette tutti i giorni la nostra allenatrice”. “Siamo un gruppo unito- conclude- dove tutti hanno un ruolo fondamentale. Non mi stancherò mai di ripeterlo ma alla FIAMMA ho trovato una famiglia e questo è importante. Ora ci aspetta l’impegno casalingo contro l’HOLIMPIA SIRACUSA (26.11.2016 ore 18.30, ndr), la nostra speranza è di riuscire a vedere sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, perché ogni gara deve essere affrontata come una finale”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments