TORRE ANNUNZIATA (NA) – La CMO FIAMMA TORRESE non delude i tantissimi tifosi accorsi per questo ritorno al PalaSiani di Torre Annunziata ma le ragazze di Adelaide Salerno hanno dovuto sudare le proverbiali “sette camice” per avere la meglio sulla volitiva formazione dell’HOLIMPIA SIRACUSA , ben guidata da Santino Sciacca

e decisa a non fare la parte della vittima sacrificale.La squadra allenata da coach Adelaide Salerno, complice anche la serata “no” di alcune protagoniste, non riesce a “macinare”il suo solito gioco e le ragazze siciliane approfittano della situazione, esprimendo un gioco semplice ma efficace e la CMO FIAMMA TORRESE riesce a vincere il primo set  allo sprint per 25 a 23.Anche il secondo set è combattuto ma proprio quando le padrone di casa riescono a prendere un piccolo vantaggio che sembra decisivo, l’HOLIMPIA SIRACUSA, capitalizza alcuni errori gratuiti delle oplontine e conquista il secondo set per 28 a 26.Il terzo set non ha storia: le atlete di Torre Annunziata “schiacciano” le avversarie con il risultato di 25 a 12.Nel quarto set la CMO FIAMMA TORRESE parte lenta e le ospiti, a metà del parziale, sembrano poter prendere il largo. La grinta e la voglia di sacrificarsi su ogni palla delle ragazze allenate da Adelaide Salerno, però, fa la differenza e mattoncino su mattoncino le padrone di casa costruiscono una vittoria che, solo a chi non “mastica” volley poteva sembrare scontata. Il tecnico delle padrone di casa commenta la gara: “Non è stato facile ma lo sapevamo. Per chi guarda le cose dall’esterno, il risultato poteva sembrare già scritto ma non era così e noi ne eravamo coscienti. E’ innegabile che non abbiamo avuto la nostra naturale fluidità di gioco ma abbiamo affrontato una ottima formazione, con una rosa di tutto rispetto per la categoria. Sappiamo che le vittorie si costruiscono con pazienza e sacrificio, gara dopo gara, punto dopo punto, senza mai mollare. Questa vittoria ha una valenza importantissima, perché, in fondo, è come se avessimo vinto in trasferta, poiché non ci alleniamo al PalaSiani da metà ottobre. Non bisogna essere esperti di volley per capire che nel nostro sport sono fondamentali gli spazi, i punti di riferimento, la conoscenza perfetta del campo di gioco”. “Ringrazio- conclude Adelaide Salerno- il nostro meraviglioso pubblico che ci ha sostenuto senza soluzione di continuità, per noi tutto ciò è importante”            

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments