Vittoria

NAPOLI – La gara si apre con Cerbara di Reggio Calabria al servizio: la schiacciatrice trova subito l’ace con la palla che tocca il nastro e cade nell’area napoletana (0-1).

Sorpasso Lp Pharm Napoli con Cammisa che passa sopra il muro per il 4-3. Il vantaggio aumenta quando le calabresi commettono invasione a rete e si torna in panchina per il primo time-out tecnico sull’8-4. Coach Kroumov si gioca anche il ‘discrezionale’ quando le sue ragazze hanno da rimontare 6 punti alle avversarie (11-5). Al rientro in campo Mercanti fa ace e regala il +7. Le ospiti non mollano e si rifanno sotto (13-10) costringe l’allenatore Eliseo a richiamare all’ordine le sue atlete. Al secondo ‘tempo’ tecnico la squadra del presidente Bindi ha 4 punti da amministrare (16-12). C’è un black out napoletano che permette alle calabresi di piazzare un break per il pareggio a 16. Si va punto a punto. Nuovo doppio vantaggio Napoli quando Russo blocca a muro l’attaccante del Cuore per il 23-21. Tocco di seconda di Mercanti e 3 set point. Ne viene annullato uno ma poi Reggio Calabria sbaglia la battuta: si cambia campo 25-22.

SECONDO SET. Capitan Foniciello e compagne partone subito bene: pipe di Cammisa e 4-2. Sull’ace di Foniciello il tabellone riporta 7-3. Muzio in parallela trova le mani del muro siglando il punto dell’8-3 col quale si torna in panchina per il time-out. Il decimo punto che garantisce 6 punti di vantaggio è messo a segno da Cammisa a muro. Break del Cuore Reggio Calabria e sfida che torna 10-8: coach Eliseo chiama tempo per provare a fermare il momento positivo delle ragazze di Kroumov. Quando si ritorna sul rettangolo di gioco Mercanti trova due aces di fila per il nuovo +5 (14-9). Ricezione perfetta di Mazzarini, palla in ‘4’ per Foniciello e diagonale da urlo per il 16-10. A seguire ace di Cammisa e +7. Muro di Astarita che ‘stampa’ in faccia il pallone all’avversaria per il 19-10. L’allenatore di Reggio Calabria corre subito ai ripari: time-out. Il servizio vincente di Foniciello regala la doppia cifra di vantaggio (23-13). Biscardi, entrata al posto di Muzio, supera il muro e permette alla sua squadra di avere ben 10 set point. Ne basta uno: Mercanti fa girare a 25-14.

TERZO SET. Nel terzo parziale si va avanti a suon di cambi palla poi con Mercanti al servizio il Cuore Reggio Calabria commette tre errori di fila e si va al time-out col punteggio di 8-5. Il 10-7 porta la firma di Muzio: palla che scivola sul nastro e cade nella metà campo calabrese. Sul 13-9 il tecnico delle ospiti si gioca il ‘discrezionale’. I quattro punti di distanza tra Lp Pharm Napoli e Reggio Calabria resistono anche al secondo time-out (16-12). Cammisa prima stampa un punto in attacco e poi trova l’ace che garantisce alla squadra partenopea il 19-15. Giro a vuoto delle napoletane e -1 (19-18). Ma non c’è pareggio. Foniciello non sbaglia per il +2. Cammisa firma il 24-22. Due palloni per i 3 punti. Chiude Astarita: muro e 25-22.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments