_DSC0323

CUTROFIANO – La Luvo Barattoli Arzano cade in casa del Cutrofiano e scivola in quinta posizione. Si rivede in campo il peggior Arzano formato trasferta che non riesce ad entrare in partita e lascia vita facile al team di Carratù.In seguito a questo scivolone il secondo posto occupato dal Casal De’ Pazzi è ormai lontano cinque punti e diventa sempre più complicata la corsa verso i playoff.“Purtroppo – commenta sconsolato coach Caliendo- si è visto il solito Arzano formato trasferta. Paghiamo a caro prezzo questo rendimento che ci ha condizionato la stagione.

Anche su questo campo abbiamo ricevuto male, troppi errori e distribuzione del gioco non al meglio. Alla fine questo stato di cose ci è costato la sconfitta”.Strada in salita per la Luvo Barattoli Arzano sul campo del Cutrofiano. Un palazzetto infuocato fa da cornice a questa sfida fra due rivali che in ogni stagione danno vita a incontri combattuti.La squadra di casa fa comprendere fin dalle prime battute di essere determinata a fare molto bene. Anche le arzanesi mettono in campo tanta buona volontà prima di cominciare a commettere qualche errore di troppo sia in difesa che in ricezione.Sul 17-13 parte l’allungo decisivo che consente al team di casa di prendere il largo e chiudere il primo set sul punteggio di 25-19.Cambiato il campo, non migliora la situazione e lo sprint iniziale è tutto per la Democos Cutrofiano. Caliendo blocca per due volte il tempo nella speranza di migliorare la fase difensiva delle sue (13-6).Le cose non migliorano e Diomede mette spesso e volentieri in difficoltà la squadra ospite che continua a non entrare nel set (22-11). Pinto entra per una battuta al posto di Maresca. Subito dopo arriva l’unico break ospite.  Sul 23-16 è addirittura la squadra di casa a chiedere tempo, la mossa va a buon fine perché tornati in campo Coppola sbaglia il servizio aprendo la strada verso la vittoria conclusa poi da un’invasione della Vinaccia: 25-16.La Luvo Barattoli Arzano formato trasferta continua a rovinare quanto di buono ed importante costruito in casa anche in avvio del terzo set. Non deve faticare molto il Cutrofiano per portarsi avanti nel punteggio. Solite mosse ed incitamenti da parte di coach Caliendo, ma le sette lunghezze di vantaggio accumulate (17-10) consentono al team di casa di amministrare in relativa tranquillità. L’Arzano non dà mai l’impressione di poter riaprire il match ed il 25-17 finale premia la squadra più determinata.Prossimo impegno interno sabato 23 aprile contro la Proger Friends roma alle ore 19.30

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments