_DSC0238

ISERNIA – La Luvo Barattoli Arzano conquista una vittoria sofferta sul campo di Isernia, un parquet che si conferma difficile da violare. La gara è stata una autentica maratona conclusa ai vantaggi del tie-break.Due punti d’oro come sottolinea il coach Nello Caliendo: “Era importante vincere e ci siamo riusciti. A questo punto della stagione non ci si può più permettere il lusso di lasciare niente per strada. Va benissimo questo successo che ci permette di continuare la corsa verso il nostro obiettivo stagionale”.

L’attenzione si sposta sulla gara: “C’è stato il nostro solito andamento esterno altalenante, abbiamo fatto molto bene soprattutto nel terzo set, quello più difficile. Molto male il quarto invece. Adesso ci riposiamo un attimo e poi concentrate e grintose verso il prossimo match”.La Luvo Barattoli Arzano cerca di prendere il largo fin dalle prime battute dell’incontro ma deve fare i conti con la volenterosa squadra di casa che riesce a stare in scia di Lauro e compagne. L’insistenza in battuta consente alla squadra ospite di prendere due punti di vantaggio che conserva praticamente per tutto il  set. L’equilibrio regna sovrano fino alla fase calda dove il team di Nello Caliendo arriva per primo 17-20, costringendo Montemurro a fermare il tempo.In questo scorcio Arzano fa le cose migliori ed allunga fino ad accumulare ben quattro palle match. Chiude Vinaccia al secondo tentativo: 20-25.Nel secondo set la squadra di Caliendo, ex insieme a Dora Sollo, non riesce a replicare e dopo un lungo inseguimento è l’Isernia a sprintare e centrare il pareggio.“Abbiamo commesso due errori intorno al secondo time-out tecnico –ricorda Caliendo- e non siamo più riusciti a rientrare in partita”.Terzo set ancora arzanese. Qualche errore di troppo delle padrone di casa consente  alla Luvo Arzano di spingere in prossimità del  secondo time-out tecnico 13-16. Le soste ai box non aiutano Isernia che continua a sbagliare mentre il buon gioco dell’Arzano dà i suoi frutti. Respinto anche l’ultimo tentativo di rimonta delle padrone di casa le ospiti passano sul 2-1.Nel quarto set la Luvo Barattoli Arzano dimentica di scendere in campo e l’Isernia non può fare altro che mettere a terra una palla dopo l’altra fino al primo time-out tecnico: 8-0. Tocca a Dora Sollo mettere a segno il punto (9-1) che dà il via al disperato tentativo di rimonta. Il gap è enorme ma l’Arzano ci prova a recuperare anche se la forbice è enorme: 17-11. Arzano spinge sull’acceleratore e crea l’illusione del recupero. Sogno che si infrange sul -3, momento nel quale parte la serie vincente delle molisane che arrivano al quinto set: 25-17.Emozioni a raffica anche nel tie-break. Arzano annulla una palla match dell’Isernia e al secondo tentativo chiude con un doppio colpo di Maresca che conquista la parità e sigla subito dopo l’aces della vittoria: 15-17.

EUROPEA ’92 ISERNIA               2

LUVO BARATTOLI ARZANO    3

 (20-25 25-21 22-25 25-17 15-17)

Europea ’92 Isernia: Padua 18, Monitillo 2, Taddei 17, Vanni 14, Giroldi 1, Boffa (L),  Morone 16, Tomassetti 1. Non entrate: Bernava, Trevisol, Muzzo. All. Montemurro

Luvo Barattoli Arzano: Campolo 30,  Rinaldi (L), Vinaccia 19, Coppola 1, Sollo 17, Lauro 18, Maresca 5, Pinto, Longobardi, Russiello, Seggiotti, Galiero. All. Caliendo

Arbitri: Barbara Bonafiglia e Stanislao Supino di Avellino

Note. Durata set:25’; 39’30’;26, 21’. Spettatori: 150 circa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments