ROMA  – Non comincia bene il nuovo anno per la Luvo Barattoli Arzano costretta alla resa in cinque set in casa della Proger Roma. Uno stop inatteso nonostante si conoscesse alla vigilia le difficoltà di un test in casa di una pericolante particolarmente agguerrita.“Ci è mancata la giusta incisività –commenta coach Caliendo a fine match- quando si va a giocare su campi difficili come questo si sa bene che non si può lasciare molto spazio alle padrone di casa e loro ne hanno approfittato nel migliore dei modi”.Un’occasione sprecata se si considera che la capolista Marsala ha lasciato l’intera posta in palio in casa dell’Aprilia. “Noi guardiamo in casa nostra ed alla nostra classifica, meglio restare concentrati sui fatti di casa Arzano” conclude il coach.Le cose si mettono male già al termine del primo set, perso dopo un estenuante testa a testa che fissa il punteggio sul 25-23 in favore delle padrone di casa. “Nel corso del primo set abbiamo avuto spesso l’opportunità di restare in vantaggio ma loro hanno sempre recuperato superandoci nel finale – racconta Caliendo- peggio invece nella seconda frazione dove abbiamo recuperato nel finale il gap che si era creato senza riuscire a concludere la rimonta”.Terminato 25-21 il secondo parziale, dal terzo riparte la Luvo Arzano che questa volta riesce finalmente a toccare per prima quota 25. Una iniezione di fiducia che consente di andare spediti nel quarto parziale e non fare mai entrare in partita le padrone di casa. Si arriva così al quinto e decisivo set. La lotteria premia il team di casa che conquista due punti d’oro per riaprire la lotta per la salvezza.La Luvo Barattoli viene raggiunta nuovamente in classifica dal Casal de’Pazzi con l’unica nota lieta della giornata il punto guadagnato rispetto alla prima della classe Marsala. Sabato prossimo è tempo di derby: al PalaRea arriva il Napoli Volley.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments