Paolo_Collavini_durante_un_allenamento_di_pugilato

ARZANO- Colpo grosso in casa Luvo Barattoli Arzano. Paolo Collavini è il nuovo tecnico della squadra della famiglia Piscopo. Un nome di quelli importanti, in grado di regalare un importante salto di qualità all’intero ambiente arzanese. Già noto in Campania per i trascorsi aversani, ha già il golfo di Napoli e il Vesuvio come sfondo del suo profilo sui social network.

Maturato alle spalle dell’ex tecnico della nazionale Massimo Barbolini ha fatto esperienza qua e la lungo lo stivale prima di affrontare la calda sfida di Arzano.“Sono informatissimo – esordisce con voce soddisfatta per il nuovo prestigioso incarico- arrivo con grande entusiasmo in una piazza calorosa e prestigiosa come quella della Luvo Barattoli Arzano. L’agonismo e la voglia di vincere sono una marcia in più per qualsiasi allenatore. Anzi quando sono stato ad allenare in piazze freddine ho sempre sofferto un po’”.Cresciuto pallavolisticamente alla corte della Sirio Perugia, coach Paolo Collavini ha vissuto i momenti più belli della parabola sportiva del team all’epoca guidata da un tandem di presidenti napoletani Orabona e il compianto Iaconi. “E’ stato proprio Orabona, una volta conclusa la parentesi umbra, a consigliarmi di accettare la Campania con Aversa. Una parte della mia famiglia risiede qui, mia moglie è di Pomigliano d’Arco. Insomma quando è arrivata la chiamata di Antonio Piscopo ho accettato con grande entusiasmo”.Un rapporto che si rinsalda dopo molti anni spiega il direttore tecnico della Luvo Barattoli Arzano Antonio Piscopo: “Ci siamo conosciuti molti anni fa ad Aversa. Paolo Collavini sa quanto sia importante per una società il settore giovanile. Abbiamo seguito insieme da vicino la nazionale di Mencarelli e conosco bene il suo valore. Un tecnico molto conosciuto nel panorama nazionale, bravissimo nel lanciare e valorizzare le nuove leve. Insomma le atlete non vedono l’ora di cominciare a lavorare con lui”.La conclusione spetta al nuovo tecnico: “Voglio ringraziare la Luvo Barattoli Arzano e la famiglia Piscopo di aver pensato a me per proseguire nel percorso di crescita del loro progetto tecnico. Sono carico e pronto per tagliare insieme nuovi importanti traguardi sportivi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments