NAPOLI – Se è vero che le prestazioni hanno un valore che prescinde dal risultato l’Aktis Acquachiara può archiviare l’esordio stagionale con una serie di indicazioni positive per la crescita del gruppo che vanta la media età più bassa del torneo.

A Santa Maria Capua Vetere i padroni di casa perdono 13-9 contro il Cus Palermo nell’incontro valevole per la prima giornata del girone Sud del campionato di serie A2 ma lottano alla pari per tre quarti contro una rivale che annovera nel suo roster elementi di categoria superiore dimostrando il coraggio e quel minimo di sfrontatezza necessari per poter colmare il gap di esperienza da pagare nei confronti delle rivali più navigate.

I ragazzi allenati da Walter Fasano testimoniano con la loro prestazione che il duro lavoro quotidiano porta i suoi frutti ed esibiscono già una più che buona condizione atletica che si abbina alla discreta padronanza di un’idea di gioco nella quale ciascun elemento sa come muoversi.

I giovani acquachiarini, dopo aver sbloccato l’iniziale parità con la bordata mancina di Matteo Aiello, ribattono colpo su colpo ai tentativi di fuga della compagine siciliana riuscendo a chiudere il terzo quarto sul 9-9.

Decisivo per le sorti del confronto il devastante break di 0-4 che il sette in calottina scura, piazza nel parziale conclusivo aggiudicandosi così l’intera posta in palio. Tra le fila biancazzurre si mette in evidenza l’indomito Michele Gargiulo, top scorer di giornata con una tripletta ma tutti coloro che entrano in acqua apportano il proprio contributo alla causa.

A fine partita il presidente Franco Porzio sottolinea la buona prova della squadra:” I ragazzi hanno risposto nel migliore dei modi dal punto di vista dell’aspetto emotivo, dell’entusiasmo e dell’impegno. Per tre tempi hanno rete bene giocando una pallanuoto veloce.

Nel parziale conclusivo sono venute fuori l’inesperienza e la mancanza di abitudine alla vasca regolamentare sia perché non abbiamo disputato tornei amichevoli che di allenamenti in un campo di queste dimensioni. La prova odierna rappresenta una buona base di partenza. Sono contento della prova della squadra e credo che il gruppo abbia le qualità per riuscire a fare molto bene on questo torneo in rapporto al nostro obiettivo, la salvezza”.

Mister Fasano elogia i suoi ragazzi per la buona prestazione:” Faccio i complimenti ai ragazzi perché non era facile fare una buona prestazione così all’esordio. Avevamo preparato tante situazioni in attacco che sono riuscite bene, Nel quarto tempo il pallone pesava e abbiamo pagato più del dovuto sia l’emozione che l’inesperienza.

Credo sia un peccato perché la partita è stata bella ed equilibrata. Complimenti al Palermo che ci ha creduto fino alla fine. Non siamo mai stati in vantaggio e alla lunga abbiamo finito per pagare la rincorsa. Credo si tratti di un primo mattoncino nella crescita di questo gruppo di ragazzi. Il campionato è lungo e c’è da lavorare”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments