NAPOLI – Se alla vigilia la percezione era quella di affrontare una rivale che partiva nettamente favorita nel pronostico il verdetto del campo conferma purtroppo questa sensazione. Nell’incontro valevole per la quarta giornata di andata del girone Sud del campionato di serie A2 l’Aktis Acquachiara cede 9-3 contro la Rari Nantes Florentia che si conferma così in testa alla classifica a punteggio pieno con Roma Vis Nova, Copral Muri Antichi e Circolo Canottieri Napoli. I padroni di casa, ben consapevoli della differenza di valori con una delle favorite per la conquista del primo posto e che si è presentata in Campania senza diversi elementi, reggono il confronto nei primi sedici minuti sbloccando l’iniziale parità con il primo dei due sigilli apposti da Fabio Angelone e contengono sul 3-1 il passivo dei primi otto minuti grazie al rigore che Ciro Alvino respinge a Carnesecchi. Tocca ancora al numero cinque in calottina chiara trasformare il rigore del provvisorio 2-4 prima che l’inesorabile progressione dei toscani chiuda definitivamente l’andamento della contesa. Non era certamente questo il match in cui i biancoazzurri dovevano ottenere i punti per la salvezza ma il confronto con una formazione che fino a pochi mesi prima giocava nella massima serie non potrà che giovare alla rosa biancoazzurra. In un torneo che, a parte la fuga solitaria delle quattro battistrada, risulta estremamente equilibrato il collettivo acquachiarino ha tutte le carte in regola per giocarsela fino alla fine e portare a casa la salvezza.

A fine partita Walter Fasano analizza così la prova dei suoi ragazzi:” Siamo partiti male nel primo tempo, abbiamo fatto cose discrete nel secondo periodo prendendo però il gol del 2-5 sull’ultima azione, rete che dovevamo evitare. La Florentia ha fatto bene in difesa mentre noi abbiamo sbagliato troppo in attacco agevolando la loro fuga decisiva. Forse la forbice ci penalizza più del dovuto, si poteva perdere ma non così. Complimenti alla Florentia ma a noi è mancata la finalizzazione. I ragazzi sono giovani e la palla oggi pesava doppio. Faremo tesoro degli errori commessi, c’è da lavorare ma lo sapevamo. Avevo paura di una controprestazione offensiva dopo la vittoria di settimana scorsa e così è stato. Ho detto ai ragazzi di stare tranquilli. Ci sono tante partite in cui affronti squadre più forti ed attrezzate e la formazione toscana ha dimostrato di essere tale”.

ACQUACHIARA ATI 2000-R.N. FLORENTIA 3-9
ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, P. Musacchio, G. Di Leva, N. Marinkovic, Fabio Angelone 2, A. Barela, Francesco Angelone, M. Aiello, M. Gargiulo, D. De Gregorio 1, D. Rocchino, G. Giello, A. Gargiulo. All. Fasano

R.N. FLORENTIA: A. Sammarco, G. Chemeri, A. Carnesecchi 2, N. Benvenuti, T. De Mey 1, S. Sordini 1, T. Turchini, D. Borghigiani 1, P. Chellini 1, P. Partescano, M. Astarita 2, M. Calamai 1, G. Gioia. All. Minetti

Arbitri: Piano e Doro

Note: Parziali: 1-3 1-2 1-2 0-2 Nel primo tempo Carnesecchi (F) fallisce un rigore (fuori). Uscito per limite di falli: Borghigiani (F) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara 1/9 + 1 rigore, Florentia 3/9 + 2 rigori. Spettatori: 100.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments