MONDRAGONE – Si chiude con una sconfitta il 2021 del Napoli United. Una gara condizionata dalle decisioni arbitrali: rigore inesistente concesso al Mondragone, per un presunto tocco di mano in area di Santoro, e ben due espulsioni, di Samson e Daniele Giordano, entrambe per proteste. Mister Maradona deve fare a meno per infortunio di due uomini importanti: Schinnea e Ciranna. Nella prima mezz’ora la gara allo stadio Comunale di Brusciano non regala particolari emozioni: al 5’ minuto Amaya non riesce ad arrivare su cross invitante dalla destra, al 27’ anche il tiro di Medaglia, complice una deviazione, arriva fiacco tra le braccia del portiere avversario. Sulla sponda locale qualche mischia in area e poco più. Al 31’ arriva il gol del Napoli United con Amaya che realizza il suo primo centro con la maglia dei leoni. Calcio d’angolo battuto da Akrapovic e colpo di testa vincente dell’attaccante argentino. Il primo squillo reale dei padroni di casa arriva al 37’ con Alvino, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 40’ è Barone dai 30 metri a mettere i brividi al Mondragone: la palla finisce alta sulla traversa. Da segnalare una gomitata presa da Barone e segnalata dal guardialinee al signor Bruno Tierno di Sala Consilina che non ha nemmeno estratto il giallo.

Nella ripresa gli episodi chiave che cambieranno il corso del match con il Napoli United in totale controllo fino a 60′. Ancora una volta, era accaduto in tante altre partite, l’ultimo ininfluente col Neapolis, arriva il penalty contro. Vedendo un presunto fallo di mano di Santoro su un cross dalla sinistra. Dagli undici metri va Sperandeo che non fallisce. E’ 1-1. La rabbia della panchina United e la partita che comincia di nuovo con i Leoni all’attacco. Arrulo in proiezione offensiva viene affrontato in maniera decisa da un avversario, per il direttore di gara è tutto regolare. Contropiede del Mondragone, Giordano respinge ma Lepre è abile ad approfittare ed a portare i suoi in vantaggio. Oltre il danno anche la beffa: Samson chiede spiegazioni e il solerte direttore di gara estrae subito il rosso. Napoli United costretto a giocare in dieci. Ma non finisce qua, perché la giacchetta nera di Sala Consilina decide di coronare la sua prestazione con un altro gesto eclatante, ammonendo il portiere Giordano ed espellendolo dopo 10 secondi senza aver pronunciato parole irriguardose, ma solo per aver chiesto lumi su una decisione. Applausi per lui, per il protagonista di giornata, con i ragazzi di Maradona che in 9 provano a gettare il cuore oltre tutti gli ostacoli. E quando vengono concessi 4 minuti di recupero, con il portiere locale che perde 40 secondi senza essere ammonito e con una ulteriore interruzione del gioco, cosa fa il signor arbitro? Non fa battere una punizione ai 25 metri del Napoli United con possibile palla scodellata in area ed indicando il crono dice che il tempo è scaduto, correndo poi di corsa negli spogliatoi. Una partita completamente falsata ed è lecito chiedersi perchè giocatori e dirigenti paghino le conseguenze con squalifiche, non accada lo stesso e sia giusto spedire alcuni arbitri in categorie inferiori, non essendo assolutamente all’altezza di arbitrare in Eccellenza. Il malumore arriva anche dalle parole del ds Pietro Varriale, esplicito nelle sue dichiarazioni post-gara: “Gli errori sono comprensibili, ma questa partita ti fa davvero pensare alla malafede, purtroppo. Non vogliamo mai arrabbiarci ma si arriva ad un punto che è difficile sopportare tutto questo”.

Mondragone – Napoli United 2-1 (0-1)

Mondragone: Pagnano, Di Maio, Di Crosta, Rinaldi, Fiorillo, Esposito (Peluso), Alvino, Allegretta (Di Stasio), Sperandeo, Di Fusco, Pagliuca (Lepre). A disposizione: Esposito G., Mazzone, Apredda, Baratto, Fusco, Vastarella. Allenatore: Aldo Papa

Napoli United: Giordano D., Scheler (De Marco), Santoro (Di Gennaro), Akrapovic, Samson, Medaglia, Arrulo, Barone, Pelliccia (Giordano G), Navarrete, Amaya (Zaccaro). A disposizione: Perretti, Campolongo, Bruno, Oliva, De Marco, Soprano. Allenatore: Diego Armando Maradona

Arbitro: Bruno Tierno – Sala Consilina

Assistenti: Francesco Varchetta – Nola, Igino Carrozza – Battipaglia

Marcatori: 31′ pt Amaya ( NU ), 59′ Sperandeo rig. ( M ), 75′ Lepre

( M )

Ammoniti: Di Fusco, Lepre, Sperandeo ( M ), Medaglia, Barone, Akrapovic ( NU )

Espulsi: Samson, Giordano D ( NU )

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments