SORRENTO – Il Sorrento e la Sessana alla nuova Super League. Ovviamente si tratta di uno scherzo o meglio di una provocazione di due squadre che per come si sta sviluppando la situazione quella competizione potranno solo vederla in Tv.

E’ la rabbia e la frustrazione dei piccoli club, di quelli che dalla serie C in giù hanno il timore dopo il Covid di rischiare di sparire con un calcio italiano che rischia di impoverirsi al punto da non poter più garantire la sopravvivenza delle serie minori.

Una vicenda quella della Super League che sta muovendo sul piede di guerra anche i tifosi pronti a disertare gli stadi e disdire abbonamenti alle pay tv.

In Inghilterra i primi supporter a schierarsi contro la decisione del proprio club sono stati quelli del Liverpool. Gli Spion Kop 1906, uno dei più importanti gruppi della tifoseria del Liverpool, hanno annunciato che rimuoveranno le proprie bandiere dalla The Kop, la storica curva dei supporter del Liverpool nello stadio di Anfield, per protesta contro il progetto della Superlega calcistica europea. “Sentiamo che non possiamo più dare il nostro sostegno a un club che mette l’avidità finanziaria davanti all’integrità del gioco”, hanno annunciato in un tweet i tifosi del club inglese.

Assieme ai supporter dei “reds” anche quelli di Manchester United, Chelsea, Tottenham e City hanno già espresso la propria condanna al progetto: «Siamo sgomenti e ci opponiamo completamente a questa decisione nella loro implacabile e avida ricerca del denaro che ucciderà il calcio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments