TORRE DEL GRECO – Il New Tennis Poseidon Torre del Greco vede il titolo tricolore. Avanti 2-1 contro CT Vela Messina, la formazione allenata da Giancarlo Petrazzuolo, Ciro Cardone e Alessio Concilio domani al Carisport di Cesena potrebbe cucirsi sul petto uno storico scudetto.
Partono meglio i siciliani nella prima giornata dedicata interamente ai singolari: la sfida tra Giovanni Cozzolino e Fausto Tabacco si risolve infatti a favore di quest’ultimo con un perentorio 62 60 in meno di 50 minuti. È veloce però anche il confronto tra il torrese Raul Brancaccio e Giorgio Tabacco, con il portacolori del New Tennis che supera 63 61 in un’ora e 17 minuti il giocatore di Messina. “Sono soddisfatto per me e per la squadra – afferma Brancaccio – Ho giocato un buon match e riportato in parità le sorti del confronto”. Poi una dedica alla squadra di calcio della sua città, la Turris (Brancaccio si è presentato alle interviste di fine match con una sciarpa della formazione che milita in serie C e che domani affronterà in casa, ironia della sorte, proprio il Messina).
L’incontro più equilibrato e spettacolare di giornata è quello tra i due numeri 2, Andrea Pellegrino (New Tennis) e Salvatore Caruso (CT Vela Messina): un doppio 64 a favore di Pellegrino in un’ora e 34 minuti ha permesso ai torresi di chiudere la prima delle due giornate in terra romagnola avanti 2-1. “Con questa vittoria siamo in vantaggio e speriamo sia di buon auspicio per domani – ha detto Pellegrino al termine dell’incontro – Ho servito bene e anche nei momenti più difficili il servizio non mi ha tradito, dandomi la giusta fiducia anche nel giocare gli altri colpi”.
Domani si riparte alle 10 con il match tra i numeri 1, gli spagnoli Pedro Martinez (New Tennis Poseidon Torre del Greco) e Miralles Bernabè Zapata (CT Vela Messina). Comunque vada il confronto tra i due iberici, saranno comunque necessari i doppi per stabilire chi sarà la compagine campione d’Italia per la stagione 2021.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments