sangiorgio1926

SAN GIORGIO A CREMANO – La Flegrea e il San Giorgio non si fanno male e si dividono la posta in palio donando il terzo punto in beneficenza.

Partita piatta di colore bianco come quello del punteggio finale e con un sei politico da assegnare nel tabellino dei giocatori per premiare la loro resistenza al caldo torrido di oltre trenta gradi che “riscaldava” il Tony Chiovato. La partita promette bene in avvio e poi non mantiene le promesse. Al primo minuto Perna gira a rete sul primo palo e il portiere si oppone con il corpo.

Sulla ripartenza Massaro sgancia dal limite una bordata che Capece flocca facile. Il gioco prosegue con continue ripartenze da una parte e dall´altra che si infrangono al limite delle aree opposte senza impegnare seriamente i due portieri. Il “gioco” prosegue allo stesso modo fino agli ultimi minuti quando il risultato poteva sbloccarsi in favore di una delle contendenti.

Al 10´ pericolo flegreo su angolo dalla destra; Capece in tuffo in avanti sbroglia l´intrigata matassa. Al 15´ Perna con il petto per Di Micco e il funambolo mette a lato.

Si arriva al 38´ e il San Giorgio va vicinissimo al vantaggio con Minicone che supera Iannuzzi con una veronica e dalla destra dell´area tenta la palla a giro che passa di non molto dal secondo incrocio.

Un minuto dopo altra incursione granata con Perna in girata con palla che alta sulla traversa. Al 43´ Noviello raccoglie di testa lo spiovente dalla bandierina di Minicone e Guadagno blocca.

Si va al riposo dopo gli inutili tentativi e al ritorno in campo si riprende da dove si è lasciato, purtroppo, con gli stessi risultati. Al 20´ Minicone mira all´obiettivo con la palla a lato.

Al 36´ l´occasione più clamorosa divorata dal San Giorgio: Cozzolino passa la palla tra le gambe di un difensore, Muro la raccoglie alle sue spalle e si presenta tutto solo davanti a Guadagno che lo anticipa a terra. Al 40´ salvataggio in uscita con un pugno di Guadagno che anticipa Muro e salva la porta.

Al 46´, in pieno recupero, occasionissima per la Flegrea che va vicino al gol beffa che avrebbe condannato ingiustamente il San Giorgio: Colandrea approfitta di un rimpallo a centrocampo e si avvia indisturbato verso Capece che esce dai pali e blocca in due tempi al centro dell´area. Non c´è più tempo per altri inutili tentativi. Il Signor Gagliardino di Macerata manda tutti sotto la doccia a riflettere e meditare su quello che poteva essere e non è stato.

TABELLINO
FLEGREA: Guadagno, Iannuzzi, (38´st Colandrea), Castaldo, Costagliola, Punziano, Massaro (25´st Sequino), Grimaldi (29´st Di Meo), Di Maio, Pastore, Cirillo, Trotta (17´st Pirozzi). Allenatore Carannante

SAN GIORGIO: Capece, Peluzzi, Russo, Viscovo, Noviello, Morella (14´st Muro), Minicone (25´st Cozzolino), Porcaro (43´st Palumbo), Perna (34´st Iuliano), Di Micco, Pezzella (14´st De Martino). Allenatore Ignudi

ARBITRO: Gagliardino di Macerata

NOTE: Spettatori 250 circa; ammoniti Di Maio, Costagliola, Colandrea; angoli 2-3 per il San Giorgio; recupero 1´pt, 2´st

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments