NAPOLI – “Ancora profanata la Galleria Umberto I di Napoli che questa mattina, all’ingresso su via Verdi, si presentava ancora una volta disseminata di rifiuti sparsi sulle scale e lungo la strada. Centinaia di contenitori e incarti contenenti cibo acquistato nella nota catena di fast food presente in galleria desolatamente in mostra agli occhi dei passanti.

Un tappeto di rifiuti, è inaccettabile! Sembra fatto con intenzione. Solo ieri abbiamo denunciato l’ultimo sfregio, quello di scritte eseguite con vernice nera sempre sulle scale lato via Verdi, il lato più gettonato da vandali e incivili forse perché meno trafficato così da poter dare libero sfogo alla maleducazione.

Le foto inviateci da un cittadino questa mattina sono eloquenti e indignarsi non basta più. La Galleria Umberto I non può diventare la pattumiera della città e va salvata, senza se e senza ma. Ce lo chiedono le migliaia di cittadini che hanno sottoscritto la nostra petizione. Non bastano interventi spot, occorre metodo, programmazione e progetti di lungo respiro.

Il Sito Monumentale non può più essere oggetto di sfregio, luogo di bivacco. Deve avere la dignità e il decoro che merita un luogo come questo”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde dopo aver ricevuto le foto della Galleria inviate da cittadini indignati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments