CASERTA – La Polizia di Stato ha denunciato un 15enne di Marcianise (Ce) per lesioni commesse ai danni di un coetaneo, colpito con pugni al volto davanti ad altri adolescenti che hanno ripreso la scena in un video, poi diffuso su internet e diventato virale.

Le immagini, ha accertato la Polizia di Stato (Commissariato di Marcianise), sarebbero state girate tempo fa ma diffuse solo sabato, tanto da essere rilanciate e commentate con indignazione dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Nel video si vedono il 15enne di Marcianise litigare con un altro ragazzo mentre gli amici attorno li aizzano; il 15enne, che si è scoperto che fa pugilato, ha quasi subito la meglio e colpisce con tanti pugni l’altro adolescente. I genitori della vittima hanno presentato denuncia e il giovane pugile è stato identificato e denunciato. Il ragazzo denunciato è stato individuato grazie alle indagini della polizia locale di Capodrise.

“Ringrazio tutti coloro che si sono subito attivati per identificare l’aggressore a partire dalle forze delle forze dell’ordine. C’è una deriva violenta sui nostri territori e nel paese soprattutto tra i giovanissimi senza precedenti. L’unica soluzione è un intervento molto determinato sulle famiglie e la tolleranza zero. Questi ragazzini crescono con l’idea che sia loro tutto consentito e che essere un violento o anche un criminale sia motivo di vanto e non di vergogna” dichiara il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments