NAPOLI – Dopo Castel Volturno, Gianturco, Pozzuoli ed Ottaviano, stavolta è il quartiere di Soccavo a bruciare.

incendio soccavo 1

Ancora roghi in Campania, prende fuoco un deposito di frutta a Soccavo. Borrelli: “Troppi incendi a pochi giorni di distanza, è evidente che qualcosa non quadra. Siamo preoccupatissimi, chiediamo che siano intensificati i controlli sul territorio prima che avvenga una tragedia.”Dopo Castel Volturno, Gianturco, Pozzuoli ed Ottaviano, stavolta è il quartiere di Soccavo a bruciare.Nella giornata del 14 maggio, come segnalato da diversi cittadini al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, una densa e nera nube di fumo si è sollevata a causa di un incendio scoppiato, probabilmente, in un deposito orto-frutticolo di Soccavo.“Siamo preoccupatissimi, troppi incendi in uno spazio così ridotto di tempo, qualcosa non quadra, a questo punto non si può parlare di casualità, è evidente che ci potrebbe essere dietro qualcos’altro. Chiediamo che sia intensificati i controlli sul territorio, non è possibile che si verificano tutti questi incendi, bisogna porre un rimedio e fermarli prima che accada una tragedia. Inoltre bisogna indagare per capire se dietro a questi continui roghi non vi sia la mano della malavita organizzata. Questi incendi sono un colpo inferto alla nostra economia e all’ambiente, bisogna fermare questa sciagura, intanto chiediamo un monitoraggio dell’ aria per verificare l’impatto di questi roghi sulla nostra aria.”- sono state le parole del Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 14 maggio 2020

Nella giornata del 14 maggio, come segnalato da diversi cittadini al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, una densa e nera nube di fumo si è sollevata a causa di un incendio scoppiato, probabilmente, in un deposito orto-frutticolo di Soccavo.

incendio soccavo 2

Ancora roghi in Campania, prende fuoco un deposito di frutta a Soccavo. Borrelli: “Troppi incendi a pochi giorni di distanza, è evidente che qualcosa non quadra. Siamo preoccupatissimi, chiediamo che siano intensificati i controlli sul territorio prima che avvenga una tragedia.”Dopo Castel Volturno, Gianturco, Pozzuoli ed Ottaviano, stavolta è il quartiere di Soccavo a bruciare.Nella giornata del 14 maggio, come segnalato da diversi cittadini al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, una densa e nera nube di fumo si è sollevata a causa di un incendio scoppiato, probabilmente, in un deposito orto-frutticolo di Soccavo.“Siamo preoccupatissimi, troppi incendi in uno spazio così ridotto di tempo, qualcosa non quadra, a questo punto non si può parlare di casualità, è evidente che ci potrebbe essere dietro qualcos’altro. Chiediamo che sia intensificati i controlli sul territorio, non è possibile che si verificano tutti questi incendi, bisogna porre un rimedio e fermarli prima che accada una tragedia. Inoltre bisogna indagare per capire se dietro a questi continui roghi non vi sia la mano della malavita organizzata. Questi incendi sono un colpo inferto alla nostra economia e all’ambiente, bisogna fermare questa sciagura, intanto chiediamo un monitoraggio dell’ aria per verificare l’impatto di questi roghi sulla nostra aria.”- sono state le parole del Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 14 maggio 2020

“Siamo preoccupatissimi, troppi incendi in uno spazio così ridotto di tempo, qualcosa non quadra, a questo punto non si può parlare di casualità, è evidente che ci potrebbe essere dietro qualcos’altro. Chiediamo che sia intensificati i controlli sul territorio, non è possibile che si verificano tutti questi incendi, bisogna porre un rimedio e fermarli prima che accada una tragedia.

Inoltre bisogna indagare per capire se dietro a questi continui roghi non vi sia la mano della malavita organizzata. Questi incendi sono un colpo inferto alla nostra economia e all’ambiente, bisogna fermare questa sciagura, intanto chiediamo un monitoraggio dell’aria per verificare l’impatto di questi roghi sulla nostra aria.”- sono state le parole del Consigliere Borrelli.

incendio soccavo 3

Ancora roghi in Campania, prende fuoco un deposito di frutta a Soccavo. Borrelli: “Troppi incendi a pochi giorni di distanza, è evidente che qualcosa non quadra. Siamo preoccupatissimi, chiediamo che siano intensificati i controlli sul territorio prima che avvenga una tragedia.”Dopo Castel Volturno, Gianturco, Pozzuoli ed Ottaviano, stavolta è il quartiere di Soccavo a bruciare.Nella giornata del 14 maggio, come segnalato da diversi cittadini al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, una densa e nera nube di fumo si è sollevata a causa di un incendio scoppiato, probabilmente, in un deposito orto-frutticolo di Soccavo.“Siamo preoccupatissimi, troppi incendi in uno spazio così ridotto di tempo, qualcosa non quadra, a questo punto non si può parlare di casualità, è evidente che ci potrebbe essere dietro qualcos’altro. Chiediamo che sia intensificati i controlli sul territorio, non è possibile che si verificano tutti questi incendi, bisogna porre un rimedio e fermarli prima che accada una tragedia. Inoltre bisogna indagare per capire se dietro a questi continui roghi non vi sia la mano della malavita organizzata. Questi incendi sono un colpo inferto alla nostra economia e all’ambiente, bisogna fermare questa sciagura, intanto chiediamo un monitoraggio dell’ aria per verificare l’impatto di questi roghi sulla nostra aria.”- sono state le parole del Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 14 maggio 2020

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments