guardia-di-finanza

CASTELLAMMARE DI STABIA E TORRE ANNUNZIATA – Stamane, dando continuità ai servizi ad “alto impatto” della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, circa 200 operatori delle diverse forze dell’ordine hanno eseguito numerose perquisizioni a Castellammare di Stabia e a Torre Annunziata.
L’attività ha consentito di identificare diversi soggetti, alcuni dei quali denunciati,  a vario titolo, e due arrestati, uno per detenzione illegale di armi e, un altro, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.
Nel corso del servizio gli operatori hanno sequestrato due pistole e relativo munizionamento, numerose cartucce di vario calibro, diverse quantità di sostanze stupefacenti del tipo hashish, cocaina e marijuana e, altresì, denaro contante, sanzionando alcune persone per violazione delle norme del Codice della Strada.
Sono in corso controlli di polizia amministrativa ad attività commerciali e pubblici esercizi.
L’attività congiunta ha visto la partecipazione del personale della Squadra Mobile di Napoli, dei Commissariati di Castellammare di Stabia, Torre Annunziata e Torre del Greco, del Reparto Prevenzione Crimine Campania, delle UOPI, del Reparto Mobile, delle Unità Cinofile, della Polizia Stradale, della Polizia Scientifica e del VI Reparto Volo che con un elicottero della Polizia di Stato ha vigilato dall’alto l’intera attività; ed altresì; dei Carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, del NINV di Torre Annunziata, dei cinofili di Sarno e del Sio di Napoli. Inoltre la Guardia di Finanza con  la componente ATPI del Gruppo Pronto Impiego di Napoli, del Gruppo di Torre Annunziata, del Gruppo di Giugliano in Campania,  2 unità cinofile e personale del Nucleo Pef di Napoli. Impiegato anche un elicottero della Sezione Aerea del Reparto Operativo Aeronavale di Napoli.
L’attività in questione ha visto la partecipazione di personale dei Vigili del Fuoco e della Polizia Metropolitana.

Alto Impatto a Castellammare e Torre Annunziata, anche la Polizia Metropolitana in campo: sequestri e sanzioni per reati ambientali e gestione illecita dei rifiuti

Anche la Polizia Metropolitana di Napoli in campo, con 20 donne e uomini organizzati in 7 pattuglie, nell’ambito dell’operazione Alto Impatto interforze disposta dall’autorità di pubblica sicurezza per questa mattina nell’area dei comuni di Torre Annunziata, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere e Casola di Napoli.

I funzionari e gli agenti del Corpo di Polizia della Città Metropolitana di Napoli, coordinati dal Comandante Lucia Rea, hanno effettuato controlli di polizia ambientale e amministrativa ad attività commerciali e pubblici esercizi, oltre a controlli stradali.

In relazione alle verifiche ambientali, sono state controllate cinque attività produttive tra il centro e la periferia dei Comuni di Torre Annunziata e Castellammare. Due gli esercizi sequestrati, un’autocarrozzeria e un’attività di meccanica industriale, in particolare di riparazione delle balestre, ovvero dei dispositivi di sostegno della struttura dei camion autoarticolati.

Le attività sono risultate prive di autorizzazioni ambientali allo scarico e alle emissioni in atmosfera. Rilevata anche la gestione illecita di rifiuti. I responsabili sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per reati ambientali. Quattro le sanzioni irrogate per un totale di 16mila e 500 euro.

Nell’ambito dell’attività di polizia stradale, il bilancio parla di 95 veicoli controllati con 132 persone identificate: 38 le sanzioni al Codice della Strada effettuate, tra cui 6 veicoli sequestrati per mancanza di copertura assicurativa e 6 veicoli sospesi dalla circolazione. Cinque le patenti ritirate.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments