NAPOLI – Dopo un mese in zona rossa, compreso il week end di Pasqua, la Campania potrebbe tornare in zona arancione a partire dal 7 aprile.

A decidere dovrà essere il monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità.

Domani, quindi si potrebbe cambiare colore. A farlo però potrebbero essere solo Campania e Veneto, uniche due zone d’Italia al momento ad avere i numeri giusti per le riaperture.

La situazione pandemica in Italia rimane molto delicata al punto tale che oggi il Viminale ha chiesti ai Prefetti controlli serrati nel week end di Pasqua quando il paese sarà in lockdown.

Verranno intensificati i controlli nelle aree urbane più esposte al rischio di assembramenti, nei parchi, sui litorali, sulle arterie stradali e autostradali, nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti”. Così il Viminale dopo la riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza presieduta dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Si’a deroghe per riaperture locali ma Italia senza regioni gialle fino al 30 aprile.

A partire dall’inizio dell’emergenza epidemiologica, ricorda il ministero, nell’ambito dei servizi effettuati quotidianamente sull’osservanza delle misure adottate dal Governo per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, sono state controllate 38 milioni 894 mila 431 persone e 9 milioni 795 mila 830 esercizi commerciali (11 marzo 2020-28 marzo 2021).

Si rende noto che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha disposto il divieto di afflusso e circolazione di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori per le isole di Capri e Procida, a decorrere dall’1 aprile 2021 e per l’isola di Ischia, a decorrere dal 2 aprile 2021, elencando le ipotesi di deroga al divieto e prevedendo la possibilità, in caso di appurata e reale necessità ed urgenza, che il Prefetto di Napoli conceda ulteriori autorizzazioni di sbarco, di durata non superiore alle 48 ore di permanenza sull’isola.

I decreti ministeriali, la modulistica da utilizzare per eventuali istanze di autorizzazione e il relativo vademecum sono rinvenibili sul sito istituzionale di questa Prefettura, nella sezione “IMBARCO ISOLE – LIMITAZIONI ALL’AFFLUSSO E ALLA CIRCOLAZIONE”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments