CARDITO – Arriva la sentenza tanto attesa per fare giustizia sulla morte del piccolo Giuseppe Dorice, ucciso dal compagno della madre con un bastone.

E’ stato condannato, dalla terza Corte di Assise del Tribunale di Napoli, presidente Lucia La Posta, all’ergastolo Tony Essoubti Badre.

L’uomo è stato ritenuto responsabile di omicidio volontario compiuto il 27 gennaio 2019 a Cardito, del tentato omicidio della sorellina di Giuseppe, di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla crudeltà e dai futili motivi.

A Badre il giudice ha comminato anche l’isolamento diurno della durata di un anno.

La madre di Giuseppe, Valentina Casa, accusata di maltrattamenti, è stata condannata a 6 anni.

I pm della Procura di Napoli Nord avevano chiesto l’ergastolo anche per la donna.

Alla lettura della sentenza ha preso parte anche il papà di Giusppe

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments