NAPOLI – “Questo che ci accingiamo a festeggiare sarà un Capodanno molto differente da quello di tutti gli altri anni. Abbiamo affrontato un anno molto duro e complicato dove ci sono stati tanti ammalati, tanti morti e tante vicende tristi legate alla pandemia e alla crisi economica e lavorativa causate ed inasprite dall’emergenza sanitaria. Per rispetto di chi sofferto e soffre ancora è giusto e doveroso festeggiare questo capodanno in maniera consona e responsabile, senza botti e fuochi d’artificio, che tra l’altro causano ogni anno numerosi incidenti e tante gente finisce al pronto soccorso, questo va assolutamente evitato quest’anno, siamo ancora in emergenza e non bisogna congestionare gli ospedali.

Inoltre lo scoppio dei botti e lo sparo dei fuochi d‘artificio contribuisce in maniera significativa all’aumento della concentrazione di agenti inquinanti nell’aria soprattutto per il fatto che si possono dar vita a dei roghi tossici a causa dei cumuli di rifiuti abbandonati nelle strade che possono essere incendiati dai botti.

Affinché sia un capodanno responsabile, civile e rispettoso abbiamo inviato una nota a tutte le forze dell’ordine richiedendo un’un’intensificazione dei controlli durante la notte di San Silvestro che possono servire a prevenire ed evitare lo sparo di botti e fuochi d’artificio illegali e scongiurare assembramenti nei locali, bar e piazze del nostro territorio.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

A Pomigliano D’Arco, città molto sensibile alle tematiche ambientali, anticipatrice di tanti progetti che riguardano l’ambiente, è stata emessa un’ordinanza che vieta l’utilizzo di fuochi di artificio rumorosi per tutto l’anno, e non solo per la notte di San Silvestro.

Il sindaco Gianluca Del Mastro e l’Assessora all’Ambiente Mariangela D’Auria hanno, infatti, raccolto l’invito dei rappresentanti cittadini dei Verdi – Europa Verde e hanno firmato subito l’ordinanza sindacale.

In occasione dell’inaugurazione dell’albero di Natale realizzato interamente con bottiglie di plastica, in pieno spirito ambientalista e sulla base dei principi di riuso e del riciclo, gli esponenti del partito del sole che ride, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e la commissaria regionale Fiorella Zabatta, avevano fatto pubblicamente l’invito al Sindaco, anche per mezzo dell’Assessora presente alla inaugurazione, di non limitarsi alla notte di Capodanno ma di estendere il divieto a tutto l’anno.

Oltre a Pomigliano, diverse decine di comuni del territorio campano che hanno aderito all’iniziativa anti-botti di Europa Verde.

“Siamo soddisfatti dell’ordinanza varata dall’amministrazione cittadina. Pomigliano, ancora una volta, mostra sensibilità su temi che ormai tutti ritengono di primaria importanza. Riteniamo che così l’ordinanza abbia molto più valore: è, infatti, difficile controllare e multare i contravventori la notte del 31 dicembre, sarà, invece, meno complicato farlo gli altri 364 giorni dell’anno. In questo modo il provvedimento comunale ha un significato e una rilevanza completamente diverso. È un grande segno di civiltà che riduce l’inquinamento atmosferico da polveri sottili e salvaguardia la vita dei nostri amici a 4 zampe. I fuochi saranno consentiti ma solo quelli che fanno luce e non rumore e solo i professionisti del settore potranno cimentarsi negli spettacoli pirotecnici e non certo tutta l’orda di abusivi che infesta i l territorio.

A Pomigliano abbiamo un gruppo territoriale che rappresenta il partito molto attivo, competente e preparato sulle battaglie ambientaliste che subito si è mosso ed ha portato la tematica all’attenzione del primo cittadino – dichiarano Francesco Emilio Borrelli e Fiorella Zabatta.

“Siamo soddisfatti e fieri della nostra città a Pomigliano sarà vietata l’esplosione di botti e l’accensione di fuochi d’artificio rumorosi, spesso illegali, per tutto l’anno. Speriamo, in tal modo, di aver innanzitutto salvato tante vite di piccoli animali che non resistono al forte rumore, che a loro arriva molto più amplificato, e di aver salvaguardato anche l’aria che respiriamo e il nostro ambiente. Come Verdi cerchiamo di aver a cuore la salute di chi non può parlare e non riesce a difendersi, come gli animali e gli alberi” – dichiarano Carmine D’Onofrio e Gianluca Rea dei Verdi di Pomigliano -.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments