maturita-aggiornamento-640x360

NAPOLI – Con “Pellegrinaggio” tratto dalla raccolta “Vita d’un uomo” di Giuseppe Ungaretti, il poeta scelto per l’analisi del testo iniziano ufficialmente gli esami di maturità. Presente anche Luigi Pirandello con “Quaderno di Serafino Gubbio”.

Per la tipologia B: Giuseppe Galasso con “Storia d’Europa” per quanto riguarda l’utilizzo dell’atomica (ambito storico-politico) di Napoli, giornalista e politico esponente del Meridionalismo contemporaneo; mentre per quello politico uscita: Maria Agostina Cabbiddu.

Presente anche Rita Levi Montalcini con un testo tratto da “Elogio dell’imperfezione” con questo testo si vuole affrontare la questione dell’imperfezione come elemento distintivo ma anche come un valore aggiunto partendo da tutto ciò che ha fatto la scienziata. Presente anche Maurizio Caminito con: “Profili, selfie e blog”.

Per la traccia artistico- letterario uscita Nicoletta Polla Mattiot è l’autrice del brano scelto dal: “Riscoprire il silenzio. Arte, musica, poesia, natura tra ascolto e comunicazione”.

Si inizia con la prova d’italiano. La seconda prova riguarderà una o più discipline caratterizzanti il corso di studi. Per gli istituti professionali di nuovo ordinamento si concentrerà su competenze e nuclei tematici fondamentali. Al liceo classico la seconda prova sarà una versione di greco, mentre allo scientifico sarà di matematica.

Secondo i dati del Ministero dell’Istruzione e del merito sono il 96,4% gli studenti ammessi in aumento rispetto all’anno scorso. Il maggior numero degli ammessi è in Molise con il 98,2%, seguito da Basilicata con il 97,1%, Veneto con il 96,9%, Lazio e Campania con il 96,8%. I candidati sono 512.530 interni e 13.787 esterni. Ogni commissione è composta da un presidente esterno e sei membri,  divisi tra quelli interni ed esterni.

E se ogni due novembre, secondo “‘A livella” c’è l’usanza di andare al cimitero per trovare i propri cari, ogni anno, la notte prima degli esami a Napoli, precisamente a San Martino al Vomero migliaia di studenti affollano il piazzale per celebrare la loro notte prima degli esami. In migliaia hanno cantato e ballato tra musica e fumogeni. Sul finale conto alla rovescia e brindisi di mezzanotte.

“I ragazzi devono affrontare questa maturità con serenità. Lo stress è il nemico peggiore per una buona riuscita dell’esame. Devono dimostrare di aver compreso il senso di quello che hanno studiato in questi anni. Le tracce saranno interessanti e abbordabili. Credo che non ci saranno traumi o particolari preoccupazioni al termine di questi elaborati”. Lo ha detto oggi il ministro Giuseppe Valditara intervistato da RTL.

“Ogni pagina studiata in questi anni, ogni ora dedicata allo studio vi avvicina alle vostre aspirazioni. Forse, perfino ai vostri sogni. L’importante non è il risultato finale che si raggiunge ma anche il percorso che si intraprende per arrivare a quel risultato. La Maturità vi insegna a superare gli ostacoli, a credere nelle vostre capacità, a costruire il vostro futuro con determinazione. Vi auguro di affrontare questi giorni con serenità e fiducia. Siete il futuro della nostra Nazione e sono certa dimostrerete il vostro lavoro. L’Italia crede in voi e in bocca al lupo”. È questo il messaggio della premier Giorgia Meloni indirizzato ai ragazzi che oggi sosterranno la prima prova della Maturità 2024 in occasione della maratona di Skuola.net.

La notte prima degli esami di San Martino appena passata ha visto il raduno di centinaia di giovani nello spiazzale panoramico al Vomero. Questa volta il piano di sicurezza, addirittura con controlli per l’accesso organizzato dalla Polizia ha evitato problemi, risse e atti di teppismo.

Purtroppo anche in questa occasione la piazza è stata trasformata in una discarica.

“Abbiamo seguito l’evento – spiegano il deputato Francesco Emilio Borrelli e il consigliere municipale di Europa Verde Rino Nasti – e la presenza delle forze dell’ordine è stata efficace e ben strutturata. Dispiace che ancora una volta siano stati sparati fuochi abusivi e l’area si stata ridotta a una sorta di porcile pubblico. C’è ancora tanto da fare”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments