Movida, segnalato un esercente che vendeva alcolici a minori. Scoperti 45 ragazzini intenti a bere

    0
    birra-drink-cocktail-movida-ragazzi-giovani-800x445

    NAPOLI – L’’Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori, ha intensificato l’attività di prevenzione all’uso di alcol da parte di minorenni concentrando l’attività nel quartiere Chiaia e nel Centro Storico.

    In tarda serata, in Via Monteoliveto, è stata sorpresa una ragazzina di soli 15 anni che consumava una bevanda alcolica e che presentava i primi sintomi di alterazione.

    La ragazzina e i suoi amici confessavano che la bevanda era stata venduta loro da un esercizio commerciale, il cui titolare era già stato sanzionato dagli agenti della Municipale nel mese di aprile dello scorso anno.

    L’esercente è stato nuovamente sanzionato nei termini di legge ai sensi dell’art. 689 c.p. ed inoltre è stato diffidato al rispetto della normativa che tutela la salute dei minorenni.

    L’ esercizio commerciale sarà quindi segnalato anche all’autorità amministrativa per i successivi provvedimenti di competenza finalizzati alla sospensione dell’attività.

    Nell’immediato sono stati convocati i genitori della ragazza i quali, durante la fase dell’affidamento, sono stati messi a conoscenza dei fatti ed hanno apprezzato l’iniziativa di prevenzione della Polizia Municipale, riconoscendo l’importanza dei controlli a contrasto di un fenomeno sempre più allarmante.

    Durante i controlli gli agenti hanno avvicinato 45 minori che sono stati informati dagli agenti delle conseguenze sulla salute psico fisica dell’uso di alcoolici, conseguenze tanto più allarmanti quanto più bassa l’età del consumatore.

    I controlli verranno condotti ad oltranza e riguarderanno i luoghi di ritrovo dei vari quartieri cittadini da parte dei giovanissimi.

    Lascia una recensione

      Subscribe  
    Notificami