NAPOLI – Imbarazzo al Comune di Napoli, il tunnel della metropolitana inaugurato ieri dal sindaco Manfredi, è stato subito richiuso.Transito vietato perché mancano alcuni permessi.

“Ditemi che siamo su Scherzi a parte”, questo il commento ironico pubblicato sui canali social del del Magistrato Catello Maresca, sulla notizia della chiusura questa mattina della stazione “Municipio” a poche ore dall’inaugurazione in pompa magna del nuovo sottopasso della metro Linea 1 di piazza Municipio con uscita direttamente nel Porto, che ha visto in prima linea le principali Istituzioni cittadine.

Il Consigliere di Opposizione ha manifestato tutta la sua disapprovazione: “Ma ieri non c’erano De Luca, Manfredi, Cosenza e company ad inaugurare in pompa magna la sua straordinaria apertura? E neanche un avviso. I poveri turisti, arrivati all’entrata, trovano una brutta sorpresa. Dove sono i Borrelli e gli altri urlatori vari? Ah, dimenticavo è la sua maggioranza in regione che ha inaugurato. Ah, è la sua maggioranza in comune che sta gestendo tutto”.

“POVERA NAPOLI”, conclude sarcasticamente Maresca.

“Ho appreso con stupore la notizia della chiusura, anzi della non apertura al pubblico della nuova Galleria che collega la linea 1 della metropolitana con il Porto di Napoli. Da veloci indagini interne parrebbe trattarsi di un ‘ritardo burocratico’ da parte dell’Agenzia nazionale per la sicurezza Ferroviaria (ANSFISA). Sembrerebbe che manchi all’appello una semplicissima “presa d’atto” sulle verifiche strutturali, effettuate sugli impianti di collegamento pedonali (tapis roulant) e sulle telecamere di sicurezza della galleria”. Così Nino Simeone, presidente della commissione Infrastrutture e Mobilità del Consiglio comunale di Napoli. “Ovviamente – prosegue – ho già sollecitato riscontri ufficiali, con la consapevolezza che gli uffici comunali, coordinati dall’ottima ing.Riccio, abbiano fatto il loro dovere. Devo però constatare, ancora una volta, mio malgrado, che quando accadono degli imprevisti, ed in una città come la nostra sono dietro l’angolo, non ci sia da parte dei collaboratori del sindaco la stessa attenzione che c’è invece sulla gestione dall’ordinaria amministrazione”. “Siamo sempre qui – conclude Simeone – a metterci la faccia per tutelare il lavoro dell’Amministrazione e soprattutto il sindaco da attacchi politici, spesso strumentali. Ma questo lo chiarirò ai diretti interessati nelle sedi opportune. Adesso le polemiche servono a poco. Deve essere risolto tutto e velocemente nell’interesse esclusivo dei cittadini napoletani e dei turisti”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments