Ornella e Irina, vittime di femminicidio: l’iniziativa al Pellegrini di Napoli (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Crede ancora nella giustizia, purché arrivi subito e dia la pena certa all’orco che ha ucciso sua figlia.

    La signora Nina ha omaggiato la figlia Irina con un mazzo di rose all’interno dell’Ospedale Vecchio Pellegrini.

    In quel nosocomio la figlia morì mentre all’esterno imperversava la devastazione dei parenti di Ugo Russo, morto la stessa notte dopo un tentativo di rapina.

    Irina è vittima della violenza, ennesimo femminicidio in questa città.

    Come quello di Ornella Pinto che un anno dopo venne uccisa nel suo appartamento a Piazza Nazionale.

    Il direttore della ASL NA1 Ciro Verdoliva e la dottoressa Maria Corvino direttore sanitario ASL Na1Centro hanno ricordato Ornella e Irina, vittime di femminicidio: l’iniziativa al Pellegrini di Napoli.

    “Ogni anno ricordiamo tante vittime di femminicidio e violenza domestica – dichiarano Borrelli e Zabatta – spesso dimenticate. Donne che avevano avuto paura di denunciare o che non erano state prese nella giusta considerazione dall’autorità giudiziaria. I loro carnefici sono colpevoli due volte perchè non solo le hanno uccise ma hanno reso orfani i loro figli”.

    La sorella di Ornella Pinto ha mostrato un disegno del figlio che ha adottato realizzato l’altro giorno in occasione dell’anniversario della morte della madre che la ritrae in cielo mentre lui si trova sulla terra e la saluta.

    “I bambini hanno diritto a crescere con la loro mamma. Dietro a questo delitto c’è il dolore infinito di un bambino che non crescerà più con i suoi genitori.

    Vorrei ringraziare pubblicamente il personale medico degli ospedali napoletani non solo per tutto quello che hanno fatto per salvare mia sorella ma anche per la loro grande umanità. Gli chiedo scusa a nome di quei cittadini cittadini che li insultano, li picchiano e devastano gli ospedali non rispettando il loro lavoro e i diritti degli altri pazienti” ha spiegato Stefania.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments