NAPOLI – Nell’ambito delle attività di polizia giudiziaria finalizzate alla prevenzione e repressione del fenomeno delle emissioni di segnali audio-televisivi abusivi, il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Campania, su segnalazione del Ministero dello Sviluppo Economico, ha individuato un impianto abusivo, ubicato alle pendici del monte Vesuvio, nel territorio del comune di Ercolano (NA) e operante sul Channel 24 UHF, dal quale venivano irradiate le trasmissioni del “Canale 11 Televolla – Società Cooperativa ARL”.

Dopo approfonditi accertamenti, il personale della Polizia Postale, in collaborazione con gli operatori dell’Ispettorato Territoriale Campania, mediante appositi strumenti radioelettrici, ha localizzato un casotto in muratura ove era installato l’impianto abusivo sintonizzato sul CH 24 UHF. L’accesso al manufatto ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, per la rimozione di un lucchetto e di una serratura che bloccavano la porta d’ingresso.

Dopo aver denunciato il titolare dell’infrastruttura di telecomunicazioni, la Polizia Postale, oltre al casotto che ospitava l’impianto abusivo, ha sottoposto a sequestro i componenti elettronici che ne consentivano il funzionamento: 1 Trasmettitore KTD 700 Digital Broadcast, 1 Ricevitore RTC 48RX 10056, 1 Modulatore Elettronika, 1 Ricevitore Elber Reble 310.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments