NAPOLI – “Ho perso mio padre da tre settimane. Quando vado a portargli i fiori al cimitero di Secondigliano non trovo mai un addetto che possa darmi una mano a raggiungere il suo loculo, che si trova in altro. Durante l’ultima visita sono stata costretta ad affidarmi al buon cuore di un operatore della Napoli Servizi presente sul posto, che li ha posti per conto mio. Le altre volte, purtroppo, sono stata costretta a tornare a casa con i fiori tra le mani, delusa dal non poter mettere un fiore sulla tomba del mio papà”. Lo ha segnalato Anna Papa al consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Troviamo assurdo – spiegano Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli – che all’interno di un cimitero non ci sia un solo addetto deputato all’assistenza dei visitatori. In tal modo si prelude di fatto l’accesso alle tombe poste più in altro. Abbiamo inviato una nota al Comune di Napoli per evidenziare tale problema e chiedendo di adottare al più presto un correttivo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments