NAPOLI – “Il nuovo servizio di Luca Abete per Striscia la Notizia ha smascherato, se ne ce fosse ancora bisogno, la vera anima dei parcheggiatori abusivi. Criminali a tutti gli effetti, che guadagnano cifre esorbitanti, senza dichiarare nulla allo Stato, altro che poveri padri di famiglia che campano alla giornata. Nell’inchiesta del programma televisivo, in varie zone di Napoli, gli estorsori della sosta, beccati da una telecamera nascosta, dichiarano con grande nonchalance di “stare bene”, guadagnano anche 50-60 euro in una sola giornata. Facendo due conti, circa 1400-1500 euro al mese, in nero, prendendoli spesso con intimidazioni e sfruttando la paura dei cittadini, spesso prendono pure il reddito di cittadinanza e tanti altri benefit destinati dallo Stato alle persone indigenti. E ci sono persone, come gli uomini delle forze dell’ordine, che a quelle cifre ci arrivano a stento, e ogni giorno rischiano la vita per proteggerci. Ci sono commercianti, lavoratori del mondo dello sport, della cultura, dello spettacolo che queste cifre non le vedono da tempo o non le hanno mai viste. Addirittura uno di questi criminali ha pure ammesso di aver ricevuto verbali per 700mila euro mai pagati nei tanti anni di ‘attività’. Una vera e propria frode allo Stato. Ci auguriamo che, come accaduto per l’ultimo servizio di Striscia sul tema, anche stavolta le forze dell’ordine identifichino e assicurino alla giustizia questi delinquenti che in alcuni casi sono anche spacciatori o legati alla camorra”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

https://www.facebook.com/watch/?v=997846024061175

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments