Teschi sulle statue, raid ambientalista notturno anche a Napoli. Analoga iniziativa sarebbe stata condotta anche in altre città d’Italia. A Firenze sono stati fermati 4 ambientalisti del movimento Extintion Rebellion che stavano collocando le maschere. Si tratta di grandi teschi di cartapesta con una “ics” sulla bocca. Sono stati posti da sconosciuti nella notte a Napoli su numerose statue del centro cittadino incluso uno dei monumenti dei re di Napoli sulla facciata di palazzo reale in piazza del Plebiscito. I teschi hanno sulla bocca una ‘ ics’ formata con nastro adesivo nero e sulla testa una corona di aghi di pino e altre foglie. Il raid notturno, per ora non rivendicato da nessuno, sarebbe stato effettuato – a quanto si apprende – anche in altre città d’Italia. Gli sconosciuti hanno operato in numerosi punti raggiungendo anche statue poste a notevole altezza.

“Trovo assurdo che uno si riesca ad arrampicare sulla facciata di Palazzo Reale e a mettere una sorta di “cappuccio” su una statua senza essere visto e senza che nessuno si sia accorto di nulla mettendo tra l’altro a repentaglio la propria e altrui sicurezza. La stessa cosa è avvenuta sulla statua di Ottaviano Augusto nei giardinetti di via Cesario Console.
Se si è trattato di una performance “artistica” la trovo di pessimo gusto e fuori luogo, se invece si è trattato di una sfida alle istituzioni è perfettamente riuscita visto che i protagonisti hanno potuto fare quello che gli pareva in modo indisturbato. D’altronde come è noto la Soprintendenza è solo attenta a vietare gli addobbi natalizi con Babbo Natale, il degrado artistico e monumentale che viviamo in città pare che non turbi nessuno di loro” dichiara il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments