Al-Maranca

NAPOLI – Lo scenario incontaminato delle ridenti vallate montecorvinesi e della Napoli dell’800, raccontate da Francesco Mastriani nel suo romanzo “Sonnambula di Montecorvino”, faranno da sfondo, martedì 18 dicembre 2018 alle ore 18.00, al concerto-recital di Al-Maranca per la Commoventissima Istoria, organizzato e presentato da Italia Nostra di Salerno.

Polistrumentista cantautore di ricerca fra tradizione e spiritualità di base a Londra, il musicista campano Al-Maranca trae sempre dalle sue radici stimoli nuovi, fondendo sonorità mediterranee e asiatiche dal sound unico e inconfondibile e pubblicando due album. Nel 2004 ha dato vita al progetto internazionale Round Coloured Note, ed ha collaborato con artisti di fama internazionale, come Buddy Mile, Paulusma, Thurbans, Ken Nielson, Damon Draghici, Alex Pascall.

Nella capitale londinese il musicista opera con organizzazioni no-profit per la diffusione dell’arte, della cultura e della sostenibilità, mediante il recupero di spazi commerciali abbandonati, e con un gruppo di ricercatori italiani, per l’innovazione sociale e tecnologica in aree rurali del sud dell’Italia, in particolare la Campania.

Da questi presupposti è nata la collaborazione con Italia Nostra per quest’iniziativa di rivalutazione dell’opera di Francesco Mastriani, in particolare della “Sonnambula di Montecorvino”, che rientra nel patrimonio storico e culturale di un’area a interesse naturalistico del comune picentino, dove lo scrittore scrisse questo romanzo durante un suo soggiorno nel 1877.

Al-Maranca eseguirà brani dal suo repertorio e dal napoletano antico, come un moderno cantastorie, sul tema dell’amore sincero e impossibile, denominatore comune nelle canzoni napoletane e l’opera dello scrittore. La performance, per questa toccante storia, sarà accompagnata da composit grafici con illustrazioni, contributi fotografici e brevi piéce in video, tratte da una rappresentazione rievocativa tenutasi lo scorso ottobre nel comune picentino.

L’evento nello spazio dei Quartieri Spagnoli, che aderisce così all’iniziativa, fa parte di un ciclo di appuntamenti iniziati lo scorso 23 novembre con un convegno al Maschio Angioino di Napoli, organizzato dagli eredi Emilio e Rosario Mastriani con il patrocinio del Comune di Napoli e III Municipalità di Napoli, che si concluderanno nel 2019, in occasione del bicentenario della nascita.

Il concerto di Al-Maranca sarà preceduto dalla lettura dell’introduzione al romanzo a cura dell’ideatrice e illustratrice GSina Ferrara, accompagnata dal sottofondo musicale del chitarrista e arrangiatore picentino Gianpier Bruno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments