NAPOLI – Al via dal 13 aprile e fino al 16 “Napoli Città Libro”, il Salone del Libro e dell’Editoria, organizzato dall’associazione Liber@Arte al Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli. La kermesse è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo, il patrocino di Rai Campania e Comune di Napoli e la media partnership di Rai.

La IV edizione, dal titolo “Tempeste”, è dedicata a Piero Angela. Centocinquanta eventi, 100 editori, 30 laboratori ed appuntamenti per ragazzi (NapoliCittàLibro Educational), il programma è stato elaborato dal Comitato scientifico composto da Vincenza Alfano, Ileana Bonadies, Beatrice Gigli, Guido Trombetti. Tra gli autori più attesi, le tre finaliste Premio Strega Igiaba Scego con “Cassandra a Mogadiscio” (Bompiani), Romana Petri con “Rubare la notte” (Mondadori), Carmen Verde con “Una minima infelicità” (Neri Pozza).

E ancora, tra gli ospiti , Monica Acito, Miriam Candurro, Edoardo De Angelis, Maurizio de Giovanni, Paolo Di Paolo, Marcello Fois, Gabriella Genisi, Fuani Marino, Giuseppe Montesano.

“Anche quest’anno organizziamo con passione, sacrificio e dedizione questa fiera che pone la città sotto i riflettori culturali del panorama nazionale in questo 2023 che ci vede protagonisti positivi e vincenti in diversi ambiti – dichiarano Rosario Bianco (vicepresidente associazione Liber@arte) e Alessandro Polidoro (presidente associazione Liber@arte) – Nell’anno in cui il Time incorona Napoli come uno dei posti più belli del mondo, è nostro dovere di figli e cittadini di questa città essere attori attivi e partecipativi. Perché se dal punto di vista naturalistico e paesaggistico la città non ha ulteriore bisogno di promotori, dal punto di vista culturale vogliamo e dobbiamo essere, insieme a voi, protagonisti”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments