CASORIA – Con l’evento “Bibliotechi…amo” l’Istituto comprensivo “Ludovico da Casoria” è si è dotato di una biblioteca scolastica, a disposizione di tutti gli alunni. Un presidio di cultura voluto fortemente dalla Dirigente Scolastica Maria Grazia Puzone e dalla responsabile del progetto Giuseppina Sellitto. Stamattina, 5 dicembre, l’inaugurazione, presso la sede di San Mauro della storica scuola casoriana. Presenti, oltre alla dirigente scolastica, alle maestre, ai collaboratori e ai rappresentanti di classe, il sindaco di Casoria Raffaele Bene, l’assessore all’Istruzione Vincenzo Russo, gli scrittori Michele Casella, Nicola Anacleria, Antonio Botta, Dario Sarnataro e Vincenzo Aliberti e Renato De Rosa della casa editrice “Saremo Alberi” di Salerno.

Gli autori hanno anche incontrato tutti gli alunni della scuola primaria e una rappresentanza della secondaria, in un confronto sull’importanza della lettura e sulla loro esperienza professionale. “Dall’analisi dei bisogni dei ragazzi è emersa la necessità di allestire e attivare una biblioteca come spazio in continua evoluzione – ha detto la Dirigente MariaGrazia Puzone – che si attraversa e si vive per rispondere a bisogni diversi; luogo aperto, luminoso, accogliente in cui trascorrere del tempo piacevole lontano dal clima di richiesta performativa della classe”.

“La lettura arricchisce la mente – ha detto di rimando la Sellitto -, incrementa la fantasia e la creatività, aiuta a crescere uomini e donne migliori, salva dalle negatività di tutti i giorni e soprattutto dall’ ignoranza”. Per avviare la biblioteca dell’istituto negli ultimi mesi sono state realizzate diverse attività, dal corso di formazione “Le Biblioteche scolastiche” all’adesione a iniziative promosse dal Ministero dell’Istruzione (“Io Leggo Perché”) sino alla catalogazione dei libri presenti. La biblioteca è solo l’inizio di un percorso formativo e culturale, dal momento che l’Istituto “Ludovico da Casoria” ha già programmato varie attività, da consultazione quotidiana dei testi per la ricerca agli incontri periodici con gli autori, sino a mostre di lavori a tema, iniziative in vista della “Festa del libro” del 23 aprile prossimo e ad un’ulteriore raccolta di libri per aumentare l’offerta della biblioteca.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments