NAPOLI – Con l’emersione di nuovi bisogni legati a un’esponenziale vulnerabilità sociale e frammentazione territoriale dei servizi, Dedalus Cooperativa Sociale offre due attività che mirano a promuovere scambi culturali con donne di origine straniera. 

Un percorso di formazione linguistica che prepara per l’esame di certificazione delle competenze di livello A2 del QCER in collaborazione con CPIA Napoli Città 1 e che, oltre all’apprendimento della lingua promuove la conoscenza delle opportunità e accesso ai servizi socio sanitari presenti sul territorio. 

Uno sportello finalizzato all’integrazione socio lavorativa delle donne migranti in cui si forniscono strumenti e tecniche per la ricerca del lavoro, la costruzione del curriculum vitae e informazioni sulle opportunità formative. 

Attraverso colloqui di orientamento potranno emergere, per recuperare e valorizzare, competenze possedute e tramandate dalla comunità di origine in maniera informale. 

Queste attività fanno parte del progetto SCIC Sistema Cittadino per l’Integrazione di Comunità finanziato dal Fondo Nazionale Politiche Migratorie del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che vede il Comune di Napoli come ente capofila.

L’obiettivo generale del progetto è migliorare il livello di efficienza del sistema dei servizi socio-assistenziali del Comune di Napoli rivolto a cittadini e cittadine di paesi terzi, con particolare attenzione ai nuclei familiari con minori in disagio abitativo, sperimentando modelli innovativi di inclusione scolastica e socio-lavorativa, accoglienza e accesso ai servizi.

La formazione linguistica si svolge nei giorni martedì e giovedì dalle ore 9 alle 13.

Lo sportello è attivo ogni giovedì dalle ore 10.00 alle 13.00 presso Officine Gomitoli – Piazza Enrico de Nicola 46 

Per informazioni e appuntamenti contattare il lunedì e il mercoledì Lilia Josu
tel. 081 293390 int. 314 

www.coopdedalus.it

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments