NAPOLI – Un mini festival dedicato al Settecento napoletano il 6 e 7 dicembre nella Sala del Lazzaretto dell’ex Ospedale della Pace in via dei Tribunali 227 a Napoli. L’evento è prodotto dall’Associazione Giano Bifronte su ideazione e coordinamento di Massimiliano Sacchi.

Il mini festival sarà presentato dal prof Gennaro Rispoli, direttore scientifico del Museo di Arti Sanitarie che racconterà dei matti agli Incurabili e del rapporto tra medicina e musica, connubio che ha ispirato l’iniziativa.

Si parte mercoledì 6 dicembre alle 19.00 con Il Castigamatti, opera buffa in forma di concerto ispirata a fatti storici e ambientata nell’ospedale degli Incurabili di Napoli dove il ‘Castigamatti’ (Mastro Giorgio, figura popolare anche nell’uso lessicale partenopeo che ricorda il medico del Seicento Giorgio Cattaneo, noto per i suoi traumatici e sferzanti metodi di ‘cura’ per le malattie mentali) e la sua serva Teresa incontrano via via inquieti personaggi reclusi nel nosocomio e spesso calati nel pozzo per ridurli alla ragione. Il Castigamatti, di Massimiliano Sacchi e Giulio Fazio su libretto del poeta Francesco Forlani, con la drammaturgia di Rosario Sparno.

“Vogliamo mettere insieme Musica e Medicina: un connubio inscindibile, in un luogo di sofferenza ma anche di cura quale il Lazzaretto e dove i pastori malati, facenti parte del Presepe ‘scientifico’ raccontano la malattia attraverso i segni del corpo” dice il prof. Gennaro Rispoli, direttore scientifico del Museo delle Arti Sanitarie di Napoli.

Giovedì 7 dicembre alle 19.00 sarà la volta del Concerto di musiche del Settecento napoletano, eseguito dai Baroquebeats, ensemble di musica antica del Conservatorio S. Pietro a Majella, con Tommaso Rossi, solista al flauto dolce e traversiere.

Ingresso gratuito

Per prenotazioni: info@ilfarodippocrate.it

Tel. 081- 440647

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments