VIBONATI (SA) – Martedì 3 Gennaio 2023 il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha fatto visita al Museo Logos, sito presso il Convento San Francesco di Paola a Vibonati (SA), immergendosi in 2500 anni di storia, guidato dai due direttori artistici, i registi Francesco Gagliardi e Stefania Capobianco e dal fondatore del Museo Logos, l’imprenditore e produttore cinematografico Carmine Cardinale che insieme alle giovani imprenditrici e produttrici della società Auris Film, Rossella ed Erika Cardinale, hanno fortemente creduto nella realizzazione del Museo.

Dopo aver ripercorso la storia di Gesù attraverso le 27 stanze e aver visitato il villaggio animato di Babbo Natale, in cui il governatore De Luca ha simpaticamente interagito con Babbo Natale e la Befana, si è svolto la conferenza moderata dalla regista e giornalista Stefania Capobianco e dal regista e attore Maurizio Casagrande, durante il quale sono intervenuti il Sindaco di Vibonati Manuel Borrelli, l’imprenditore e produttore cinematografico dell’Auris Film Carmine Cardinale, il Provveditore degli Studi della Provincia di Salerno, Mimì Minnella, i Consiglieri Regionali, Tommaso Pellegrino e Corrado Matera, il Presidente della Provincia di Salerno Franco Alfieri, il Vescovo della Diocesi di Teggiano e Policastro, Mons. Antonio De Luca e il Governatore Vincenzo De Luca. “Questo progetto, dovuto al coraggio e all’inventiva di Carmine Cardinale, è testimonianza di un mezzogiorno che non vuole morire”, ha affermato De Luca. “Tra le diverse stanze ho trovato tutto il Sud Italia: i vecchi mestieri, la storia, la famiglia, la gastronomia e ho respirato un clima di forte spiritualità”. Inoltre, complimentandosi con i direttori artistici che hanno lavorato al
progetto, ha aggiunto: “La stanza che più mi ha colpito è quella del Bacio di Giuda, poiché siete riusciti magistralmente a riprodurre l’ambientazione di quel tempo”.

Il Governatore ha poi concluso il suo intervento rinnovando il suo impegno per una concreta valorizzazione del territorio campano.
Collegandosi a queste parole, Cardinale ha sottolineato di dover certamente fare ancora di più, promuovendo altre importanti iniziative, al fine di incrementare una reale crescita, sia sotto l’aspetto sociale ed economico, sia culturale. Il Museo Logos prevederà una forte partecipazione scolastica affinché, come ha riferito il Provveditore degli Studi della Provincia di Salerno, Mimì Minnella, i ragazzi possano
apprezzare ogni singola stanza ed essere coinvolti in un viaggio
esperenziale in cui arte e storia si intrecciano.
A seguire, il Vescovo della Diocesi di Teggiano e Policastro, Mons. Antonio De Luca, ha manifestato gratitudine per quanto realizzato all’interno del Museo Logos, da lui definito “espressione di solidarietà, impegno e condivisione”. Grande apprezzamento anche da parte di Maurizio Casagrande il quale l’ha definito “un luogo magico, un viaggio in un presepe allargato, nello spazio e nel tempo.

A chiudere la serata con grande successo, l’inaugurazione della stagione della Sala teatro Logos, con lo spettacolo “Comedians during the plague – Teatranti in tempi Pandemici”, i cui i giovani e talentosi attori,
Giuseppe Borrelli e Christian Izzo, hanno ricevuto il plauso anche da parte di Maurizio Casagrande presente in sala.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments