NAPOLI – Al via sabato 4 febbraio e fino al 21 del mese la rassegna teatrale di “Ma dove vivono i cartoni?” nei teatri di Caserta, Avellino, Napoli e Salerno.

In Emilia Romagna il teatro è prescritto ai bambini dai pediatri come terapia: un progetto pilota sostenuto dagli assessorati regionali alla Salute e alla Cultura che potrebbe, presto, diffondersi in tutta Italia per i suoi effetti terapeutici.
Ed in Campania la carovana di “Ma dove vivono i Cartoni?” intende farsene portavoce, lanciando un appello alle Istituzioni affinché sostengano l’iniziativa rivoluzionaria.

E per cominciare con una “somministrazione d’urto” la compagnia “Ma dove vivono i cartoni?” di Aurora Manuele porta nei teatri della Campania un tour spettacolare, la novità assoluta del 2023. «La famiglia Madrigal», il nuovo esilarante musical ispirato al film Encanto che si terrà in quattro teatri campani nei prossimi week end e nei giorni di Carnevale: il 4 febbraio alle 16.30 al Teatro “Aldo Giuffrè” di Battipaglia (Salerno); il 5 febbraio alle 11.30 al Teatro “Ricciardi” di Capua (Caserta); il 19 febbraio alle 11.30 e alle 17.30 al Teatro “De Rosa” a Frattamaggiore (Napoli); il 21 febbraio (Martedì Grasso) alle 11.30 e alle 17.30 al Teatro D’Europa a Cesinali (Avellino).

Una sorprendente commedia musicale ispirata al nuovo classico Disney, Encanto, ma con tratti di originalità grazie ad una accurata riscrittura. Il direttore artistico è Francesco Chiaiese, il regista Ivan Improta e il coreografo Gianluca Guadagno.
Come sempre, nello stile della compagnia, il progetto è dedicato alle famiglie e intende riunire insieme grandi e piccini di fronte ad un momento non solo evasivo ma anche creativo e culturale, attraverso la scoperta dell’arte e dei luoghi più suggestivi della Campania.
Adulti e bambini, quindi, potranno divertirsi, ammirare ed empatizzare con le storie di Mirabel, Abuela, Dolores, Isabela, Pepa, Luisa, Felix e l’innominabile Bru…
Uno spettacolo d’eccellenza con una formazione di 12 professionisti in scena, tra attori, cantanti e ballerini nella magica Casita.
Il cast di professionisti, con canti, balli e rappresentazioni teatrali, rievocherà l’incanto che inebria Alma Madrigal dopo il sacrificio di Pedro e le avventure legate al superpotere speciale della famiglia Madrigal. Inoltre, all’appuntamento di Carnevale è gradita la maschera per trascorrere in allegria il giorno più divertente dell’anno.

Un tour teatrale speciale quello di febbraio che tocca tutte le province della Campania per rispondere alle esigenze del pubblico di “Ma dove vivono i cartoni?”, che comincia ad oltrepassare i confini regionali e ad espandersi anche a livello nazionale.
Un modo per rafforzare il legame con i piccoli e con le loro famiglie, attraverso progetti che non siano unilaterali ma che coinvolgano gli spettatori in esperienze emotive ed immersive. Inoltre, la società dà sempre più spazio ai giovani esordienti della Cultura, infatti il cast è composto da giovani professionisti e talenti che ricordano proprio quelli della famiglia Madrigal.

Infine, continuano le sinergie con i siti di cultura importanti della regione, come in questo caso quattro teatri delle province di Caserta, Salerno, Avellino e Napoli.
Forte la sinergia con il teatro “Ricciardi” a Capua: una realtà già incline a proporre iniziative rivolte ai giovanissimi che abbiano un risvolto ludico, culturale ma anche sociale. “Siamo felici di poter creare nuove sinergie con altre realtà territoriali per la crescita sana e formativa delle nuove generazioni – afferma Gianmaria Modugno, direttore del Teatro Ricciardi – e così abbiamo dato avvio ad nuovo appuntamento condotto dalla famiglia “Ma dove vivono i Cartoni!?”, un gruppo che ha come mission quella di essere d’ispirazione ai piccoli e grandi, affinché possano imparare divertendosi”.

Gli appuntamenti:
Sabato 4 febbraio alle 16.30 al Teatro “Aldo Giuffrè”, via Guicciardini 35, 84091 Battipaglia (Salerno);

Domenica 5 febbraio alle 11.30 al Teatro “Ricciardi”, Largo Porta Napoli, 81043 Capua (Caserta);

Domenica 19 febbraio alle 11.30 e alle 17.30 al Teatro “De Rosa”, Via Luopoli 60, 80027 Frattamaggiore (Napoli);

Martedì 21 febbraio (Martedì Grasso) alle 11.30 e alle 17.30 al Teatro D’Europa, Via Valle 18, 83020 Cesinali (Avellino).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments