NAPOLI – Giovedì 6 ottobre alla Chiesa Anglicana (via San Pasquale a Chiaja) alle ore 19,45 nuovo appuntamento con Jazz evening la sezione dedicata al jazz curata da Emilia Zamuner nell’ambito della stagione 2022 del Maggio della Musica, associazione presieduta da Luigia Baratti.

Il secondo appuntamento, dopo la pausa estiva, è con Elio Coppola Trio, special guest la stessa Emilia Zamuner voce elegante e molto versatile del panorama jazz italiano.

The american songbooks è il titolo della serata dove si spazierà dai classici del songbook americano agli arrangiamenti di alcune canzoni storiche della musica italiana e napoletana.

Classe 1985, originario di Napoli, Elio Coppola, appena trentasettenne si sta facendo

già da tempo strada nel panorama italiano ed internazionale della musica Jazz e non solo. Comincia gli studi col maestro Stefano Tatafiore e si perfeziona negli Stati Uniti col grande batterista Kenny Washington. I suoi “ritmi” hanno già accompagnato alcuni tra i migliori musicisti al mondo tra cui Benny Golson, Joey De Francesco, Peter Bernstein, Dave Kikoski, Jerry Weldon, Gerald Cannon, George Cables, Dado Moroni, Ronnie Cuber, Enrico Rava. E’ importante ricordare l’amicizia e la stima che lo lega al grande maestro Tullio De Piscopo che lo ha invitato recentemente al teatro Mercadante di Napoli per aprire un suo concerto.

Svolge la sua attività concertistica tra l’Europa e l’America, dove si è esibito in alcuni tra i più prestigiosi jazz club e jazz festival al mondo.

La band è composta poi da Dario Deidda, uno dei migliori bassisti italiani nel mondo,

che ha collaborato con musicisti di grande spessore tra i quali Kurt Rosenwinkel (del cui trio è membro stabile), Marcus Miller, Michel Petrucciani, Benny Golson, Vinnie Colaiuta.

E infine Daniele Cordisco, un virtuoso della chitarra jazz che vanta collaborazioni con grandi nomi come Ron Carter, Ronnie Cuber, Jerry Weldon, Joe Magnarelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments