NAPOLI (Di Anna Calì) – I sentimenti, dal latino “sentire, percepire con i sensi” è questo ciò che noi facciamo ogni volta che ci ritroviamo dinanzi a un libro. Osserviamo la copertina, sfogliamo le pagine, sentiamo il loro “peso” e annusiamo l’odore che essi sprigionano. I sentimenti e i libri: sono questi gli elementi cardini del nuovo programma “La biblioteca dei sentimenti” che inizierà lunedì 18 dicembre alle 15.20 su Rai 3 e ci terrà compagnia per quindici puntate. A condurre la giornalista Greta Mauro che sarà affiancata da colui che di sentimenti se ne intende, sono il suo pane quotidiano e la città di Napoli vive non solo attraverso i suoi racconti ma proprio grazie ai sentimenti che prova: Maurizio De Giovanni. Non un semplice programma di libri, bensì un vero e proprio manuale di sopravvivenza. Ci saranno tre ospiti e nove ragazzi che parleranno per l’appunto di sentimenti e libri e lo faranno mediante la lettura di tre testi (classico, un romanzo contemporaneo e un libro di saggistica).

A parlarcene oggi, i conduttori De Giovanni e Mauro insieme ad Antonio Parlati, direttore del Centro di produzione Rai di Napoli; Anna Nicoletti, vicedirettrice vicaria dell’Intrattenimento Day Time; Stefano Rizzelli, vicedirettore Intrattenimento Day Time e il direttore Angelo Mellone nel corso della conferenza stampa che si è tenuta stamattina presso gli Studi Rai 1 a Fuorigrotta.

Antonio Parlati, direttore del Centro di produzione Rai di Napoli: “Benvenuti e bentornato a Maurizio, con il quale abbiamo un’amicizia decennale. Bentornato a questo programma che avevamo ospitato già per due edizioni. A me fa piacere che ci siano programmi del genere. Questo è uno studio piccolo, ma piccolo di sentimenti. Mi piace ricordare la frase con cui Geppi Cucciari chiudeva la trasmissione: “Un libro ti può cambiare la vita da così a così””.

Rizzelli: “Per me questa produzione è un miracolo, di qualità, di empatia e produttivo. La parola miracolo si accompagna ad un insieme di grazie. È un programma di qualità, di bellezza, ma è soprattutto un manuale. Attraverso queste parole si riuscirà a comprendere il presente e determinare il futuro. È un programma farmaco per la mente ed è rivolto ai giovani. Ogni puntata si apre con un monologo di Maurizio De Giovanni. Narrativamente è un’esplosione che arriva subito all’inizio”.

La giornalista Greta Mauro dichiara: “Mi sono approcciata con grande rispetto a questa avventura. Questo programma è un programma attuale con ragazzi che si mettono in discussione parlando di grandi classici della letteratura. Ogni volta che mi approccio ad un programma nuovo è come se fosse la prima volta. Questa volta è stato davvero facile. Con Maurizio ci siamo presi per mano e abbiamo fatto questo viaggio insieme”.

Lo scrittore Maurizio De Giovanni sostiene che: “I giovani si avvicinano ai libri e ci restituiscono i sentimenti come li percepiscono loro. Ci mancano queste chiavi di lettura. Sicuramente è una trasmissione diversa dalle altre che si occupano di cultura e di libri. Questo è un programma che verrà visto con gioia da tutti coloro che amano i libri”.

Presente da remoto anche il Direttore Angelo Mellone: “È un programma che nasce dall’ennesima collaborazione con il centro di produzione Rai di Napoli. Ci ha richiesto uno sforzo produttivo speciale. Vorrei partire da un aneddoto. Da tempo volevo fare un programma che si occupasse di libri. Non c’era più un programma come Per un pugno di libri. Poi alla fine si è deciso di cambiarlo e poi si è passato a scegliere la conduzione. Abbiamo subito pensato a Greta per la sua innata grazia e poi abbiamo pensato a Maurizio. Esso è un programma di pluralismo culturale: trovano ospitalità tutte le sensibilità culturali e letterarie. Si allarga lo spazio culturale e generazionale”.

Un programma che si differenzia subito da quello precedente “Un pugno di libri”, in primis perché un pugno di libri era una sfida tra scolaresche e, poi perché andava in onda solamente il sabato pomeriggio. La biblioteca dei sentimenti è un pretesto per parlare di vita, per aiutare il pubblico a scoprire come, attraverso la letteratura, sia possibile comprendere meglio il nostro vissuto, mettendo così a fuoco le emozioni e i nostri stati d’animo. Il pubblico composto da studenti universitari di tutta Italia.

I sentimenti che andranno nella settimana dal 18 al 22 saranno i seguenti: felicità, seduzione, narcisismo, nostalgia e coraggio. Tra gli ospiti della prima settimana troveremo: Franco Arminio; Lina Sastri; Marcello Veneziani; Viola Ardone e Paolo Borrometi.

Un programma che si annuncia essere già un successo e che farà sicuramente avvicinare il pubblico di qualsiasi età, ma soprattutto farà ritornare la voglia di rileggere quei classici o quei saggi avente sicuramente un’altra prospettiva!

 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments