NAPOLI – Ermal Meta, insieme alla Napoli Mandolin’Orchestra, si guadagna il primo posto con la sua Caruso nella serata dedicata alle cover ed ai duetti e guida la classifica generale provvisoria del 71° Festival di Sanremo.

Questo risultato è stato ottenuto grazie al voto dell’orchestra.

La Napoli Mandolin’Orchestra, guidata dal Maestro Mauro Squillante, con l’etichetta X Eventi & Communication, aggiunge così un altro successo al suo già ricco e importante palmares.

Ad esibirsi sul palco dell’Ariston, assieme al maestro Mauro Squillante, Olena Kurkina, Adolfo Tronco e Luca Petrosino.

https://www.raiplay.it/video/2021/03/Sanremo-2021-terza-serata-Ermal-Meta-con-Napoli-Mandolin-Orchestra—Caruso–efc43a4a-76b7-497d-8341-6ce738b1816d.html

Il brano “Caruso” di Lucio Dalla, arrangiata dal maestro Diego Calvetti in maniera egregia, assieme all’intensa interpretazione del big Ermal Meta, che ancora una volta ha dimostrato di essere un artista eccelso, accompagnato dal dolce arpeggio dei mandolini napoletani, ha regalato ai telespettatori e non solo, un momento toccante, emozionante e da brividi.

Il maestro Mauro Squillante, presidente dell’Accademia Mandolinistica Napoletana, artista di fama internazionale, svolge un’attività di tutto rilievo nel campo della musica classica.

Grazie al suo continuo e costante impegno, il maestro Mauro Squillante, costituisce un importante e costante punto di riferimento per gli amatori, gli appassionati ed i cultori del mandolino napoletano.

Così il maestro Mauro Squillante ci ha raccontato della sua esperienza al Festival:

“Mancava questa occasione a Sanremo nel carnet dell’Accademia Mandolinistica Napoletana, che con la sua Napoli Mandolin’Orchestra rappresenta l’espressione più professionalmente qualificata nel panorama mandolinistico. Da sempre il nostro intento è stato quello di collocare arte e bellezza sul mercato, per dimostrare, e lo abbiamo potuto ampiamente fare fino alla sciagura del covid, che l’arte produce lavoro, oltre che soddisfazione estetica. Con le giuste sinergie, e la X-Eventi delle sorelle Andolfo sono state proprio quella sinergia di cui avevamo bisogno, si possono coltivare ambizioni e raggiungere i risultati sperati ed anche insperati, come la nostra recente partecipazione a Sanremo. Salire poi su quel palco con Ermal Meta, persona profonda e musicista solidissimo, ha contribuito ad accrescere soddisfazione e soprattutto emozioni, le stesse che sappiamo di aver trasmesso a chi ci ha ascoltato”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments