NAPOLI – Musica e avventure hanno costellato i primi dieci anni di una band che, partendo da Napoli e potendo contare solo sulle proprie risorse, è riuscita a ritagliarsi un ruolo significativo nel panorama nazionale e internazionale con un genere come il bluegrass, totalmente fuori da ogni schema. Si tratta de La Terza Classe che venerdì 20 gennaio calcherà il palco della Fondazione Foqus (via Portacarrese a Montecalvario, 69) nei quartieri spagnoli, cuore pulsante della città dove tutto ha avuto inizio, Napoli: “10 Years Show”, infatti, sarà una grande festa, a cui prenderà parte ciascun musicista che ha condiviso con la band un pezzo di cammino, e che a suo modo ha alimentato il loro sogno comune. A celebrare questo primo decennio di carriera saranno proprio le canzoni, le stesse che insieme alla band hanno girovagato per l’Italia e il resto del mondo. Tra gli ospiti della serata figurano il flautista Alessandro De Carolis, il compositore di musica elettronica Marco Balestrieri e il chitarrista blues Gennaro Porcelli; quest’ultimo, componente della big band di Edoardo Bennato, ha girato in lungo e in largo, suonando di recente con nomi internazionali che di Grammy Awards sanno qualcosa, ossia Keb’ Mo’ e Guy Davis.

Festeggiamenti che non potevano mancare dopo il fortunato anno che La Terza Classe si è appena lasciato alle spalle: l’uscita del disco “Good morning Italia” realizzato con Joe Bastianich, con cui è nato un forte sodalizio umano e artistico, e che li ha visti impegnati insieme in un tour nazionale di ben 40 date, inclusi palchi importanti come quello del Pistoia Blues. A impreziosire un’annata già di per sé da non dimenticare ci sono state poi esibizioni con artisti del calibro di Edoardo Bennato, Dolcenera e Luca Barbarossa.

Insomma, una decade che ha lasciato il segno nei musicisti che vi hanno partecipato, come nel pubblico che l’ha resa possibile, non può essere festeggiata che da un collettivo: gli spettacoli in strada, i viaggi in Europa, la realizzazione del primo documentario “on the road” negli Stati Uniti, i festival americani/canadesi e le più disparate apparizioni televisive hanno cambiato, di certo, la vita di chi si è immerso in questa avventura fino in fondo.

Dice la band a proposito dell’evento:
“Ci è sembrato doveroso voler festeggiare i nostri primi 10 anni come band, come enorme collettivo, come gruppo di amici. Quello che ci è successo in questi anni è davvero incredibile e le avventure vissute sopra, davanti e dietro ai palchi di tutto il mondo sono un qualcosa di unico, di indimenticabile, roba che si legge nei libri o si vede nei film. Ecco perché sarà bellissimo festeggiare questo compleanno insieme, con tutti quanti sul palco!”

L’evento, inoltre, sosterrà l’iniziativa ”N’Sea Yet”: l’invito a raccogliere la plastica che s’incontra sul proprio percorso verso il concerto, per poi consegnarla all’ingresso ai volontari dell’associazione; un’occasione, questa, per vivere la musica live in modo più sostenibile.

“10 Years Show” è organizzato da Nu’Tracks in collaborazione con Soundinside Records, Fondazione Foqus e Gallistrings. Ad aprire il concerto il cantautore Barbato in trio (con Andrea Moreno e Ludovica Grisolia). Ingresso euro 10 (+ prevendita); biglietti acquistabili sul circuito Eventbrite.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments