NAPOLI – Dopo l’anteprima alla XXXVI edizione del Salone del Libro di Torino, giovedì 23 maggio, la casa editrice inKnot Edizioni, presenta a Napoli, presso SottoJonno – nell’ambito della rassegna la cultura diffusa di ScottoJonno –, Le seconde vite, secondo romanzo dello scrittore Roberto D’Alessandro (in uscita sabato 25 maggio 2024). L’autore – che nelle precedenti vite è stato anche giornalista per “Il Roma”, “Il Manifesto”, “Avvenimenti”, “Corriere del Mezzogiorno” e sceneggiatore per “Un Posto al Sole”, “La Squadra”, “Agrodolce” e “Sottocasa” – alle ore 18.00, dialogherà con il drammaturgo e regista Mario Gelardi; moderano l’incontro, gli editori Tonia Zito e Ottavio Mauriello; letture del testo affidate alla voce di Gianni Nardone. Come per il libro d’esordio, Il Trasloco del Vesuvio, anche Le seconde vite, segue le tracce delle avvincenti indagini del vicequestore Giovanni Sermoneta, le cui azioni si stagliano su una Napoli in cui la criminalità organizzata è ormai sparita. L’immaginazione di D’Alessandro si proietta su una città dallo scenario urbano molto distante da quello attuale, aprendo squarci di vita su storie di azzardi e scommesse clandestine, con uno stile lineare, immediato, che cattura e fa riflettere sulla dualità della natura umana, andando a fondo sulle peculiarità del capoluogo partenopeo.

La testa mozzata di una giovane donna, senza corpo, senza arma e senza scena del delitto; la vita di stenti e sacrifici dei più umili e quella di chi invece ha avuto tanto; un poliziotto mistico e tormentato alla ricerca del segreto della felicità; un melting pot di vicini di casa, fonte d’ispirazione; una minaccia ricorrente e un delitto perfetto (o quasi): è questo è il mondo ricco di sfide, in cui si muove il vicequestore Giovanni Sermoneta. Lo stesso che lo ha visto protagonista nella prima indagine, Il trasloco del Vesuvio. Oltre al commissario Zollo, il suo più grande aiuto viene dalla musica, che spesso lo orienta nella risoluzione dei casi, perché nelle sue indagini per arrestare il colpevole, ogni dettaglio conta.

«Sermoneta affronta il nuovo caso con una disposizione d’animo più serena – racconta l’autore. Ha smesso di bere e sta cercando di fare pace con la vita. Si è reso finalmente conto che il mondo attorno a lui è in completa evoluzione. Così come i suoi amici e come i suoi genitori. Ha l’impressione che tutti abbiano fatto un patto fra loro a sua insaputa. Ma non ha tempo per rifletterci troppo, gli indizi legati al ritrovamento della testa di una donna lo catapultano nel mondo complesso e senza scrupoli delle scommesse clandestine. Un mondo che mescola l’ipocrisia e la boria di chi ha avuto tanto dalla vita, con la disperazione che segna il percorso di chi invece ha incontrato solo ostacoli e porte in faccia, come è appunto la vita degli immigrati…».

Le seconde vite di Roberto D’Alessandro
inKnot Edizioni
maggio 2024
290 pagine
21€
ISBN 9788831215459

 

L’AUTORE

Dopo Il trasloco del Vesuvio, questo è il secondo volume di Roberto D’Alessandro che ha come protagonista il vicequestore Sermoneta. Roberto, nelle precedenti vite, è stato anche giornalista (Roma, il Manifesto, Avvenimenti, Corriere del Mezzogiorno) e sceneggiatore (Un posto al Sole, La Squadra, Agrodolce e Sottocasa). Per le vite future non ha fatto ancora programmi, se non quello di vincere il Pallone d’Oro per qualche stagione

LA CASA EDITRICE

inKnot Edizioni nasce nel 2013 selezionando autori esordienti da tutto il territorio nazionale, in pochi anni costruisce un catalogo curato e variegato. Ad oggi conta all’attivo ben 8 collane, in cui trovano posto circa sessanta titoli tra edizioni cartacee e digitali di genere differente, dalla narrativa al giallo, dalla poesia alle guide storiche e turistiche. Dalla sua fondazione ha già raccolto sotto il proprio marchio editoriale 50 autori provenienti da tutta Italia. Sperimenta nuove forme di editoria sfruttando anche l’ebook in ambito educativo con le favole digitali della collana Tap in fabula, nata per affascinare i piccoli lettori con la narrazione e l’interattività facendo così da ponte verso il libro cartaceo. Produce booktrailer per i propri testi e valorizza le copertine con la realtà aumentata. Partecipa alle principali fiere editoriali italiane e gestisce il blog “Connessioni letterarie”. Da giugno 2019 è anche tra i fondatori dell’associazione culturale ACE – Associazione Campana Editori.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments