NAPOLI – Si sono concluse  le celebrazioni della V Edizione del Premio Nazionale “Il faro di Annalisa”, dedicato alla giovane vittima innocente di Forcella, promosso dall’associazione Annalisa Durante in collaborazione con Fondazione Polis della Regione Campania, USR Campania e Comune di Napoli. Tra gli ospiti intervenuti: Mario Morcone, assessore regionale alla sicurezza, legalità e immigrazione, Margherita Aruta, referente del Piano Nazionale per la promozione della lettura dell’USR Campania, Benigno Casale, referente per l’educazione alla legalità del medesimo USR e Pio Manzo, presidente dell’AIB Campania.

Le candidature che hanno riscosso maggiore successo sono risultate quelle pervenute per “Io non ho mai letto” e “Io provo a leggere, e tu?”, presentate da studenti e cittadini che hanno letto un libro per la prima volta.  A premiarli è stato Maurizio De Giovanni, collegato a distanza, che ha messo in palio una selezione di libri forniti da Campania Legge – Fondazione Premio Napoli.

Tra i premiati: Marika Okroshidze di origine georgiana che si è approcciata alla lettura 0-6 anni, Laura Russo che ha letto un brano del libro “Il treno dei sogni” di Vincenzo Russo, i ragazzi con disabilità dell’associazione La Scintilla, gli alunni e i genitori dell’I.C. 46° Scialoja – Cortese di San Giovanni a Teduccio, gli allievi Filippo Manzo e Giovanni Visciano dell’I.C.S 2 Sauro-Morelli di Torre del Greco, gli studenti dell’I.C. 2 Filippo Caulino di Vico Equense e quelli dell’IIS Torricelli di Somma Vesuviana, questi ultimi protagonisti nella realizzazione di uno scaffale di libri dedicato ad Annalisa.

Un premio speciale è stato conferito dal presidente dell’associazione Annalisa Durante Giuseppe Perna allo scrittore Giovanni Fusco, per aver saputo coniugare i valori della napoletanità con la passione per la lettura e l’educazione alla legalità, attraverso le storie della saga di “Gennarino Di Gennaro”, personaggio di fantasia che utilizza i suoi poteri portentosi a favore del bene, contrastando la camorra.

Premi con lode sono stati conferiti all’IIS San Benedetto di Cassino (FR), che ha presentato un cortometraggio sulla “Napoli svelata” nel cuore di Forcella, e all’IIS 25 Aprile – Felice Faccio di Castellamonte (TO), che ha elaborato una “faroteca” contenente “pensieri di luce”, versi e riflessioni dedicate alla Biblioteca Annalisa Durante. Tale ultimo lavoro confluirà nel cofanetto che la Fondazione Polis e l’associazione Durante distribuiranno il 27 marzo p.v. in occasione del “Ventennale di Annalisa”, che avrà per titolo “DiVentiamo lib(e)ri, DiVentiamo Musica”, come hanno sottolineato al termine delle celebrazioni Enrico Tedesco e Diego Belliazzi della Fondazione Polis. A tale riguardo, Giannino Durante ha invitato tutti a partecipare al Memoriale della figlia Annalisa, che si terrà nella Chiesa di San Giorgio Maggiore con un concerto musicale a lei dedicato.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments