pino-daniele

NAPOLI – “La notte di cinque anni fa, quando morì Pino Daniele, la trascorremmo in bianco. Non potevamo credere che fosse davvero finito uno dei più grandi artisti della nostra città. Da allora abbiamo deciso di organizzare sempre iniziative in suo ricordo. Ritrovandoci insieme alla parte sana della città accanto a lui. Dobbiamo continuare a farlo perché, utlimamente, ci siamo un po’ persi come comunità. Per questo manterremo sempre la sua memoria. Non c’è Napoli senza Pino Daniele e non c’è Pino Daniele senza Napoli. Anche in suo nome continueremo a lottare per difendere l’immagine di una città che continua a produrre grandi iniziative artistiche e culturali. Dobbiamo promuovere il meglio isolando e combattendo la cialtroneria e l’inciviltà”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico, Gianni Simioli, che hanno partecipato all’iniziativa organizzata insieme a Michele Sergio e Massimiliano Rosati del Caffè storico Gambrinus, nel corso della quale sono stati distribuiti gratuitamente i “Pinucci”, dolci realizzati apposta per l’occasione come tradizione dell’evento vuole.

La nostra piccola iniziativa per ricordare il nostro Pino

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 4 gennaio 2020

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments