NAPOLI – Domenica 8 ottobre alle ore 11, in Villa Pignatelli riprende la sezione Piani inclinati del “Maggio della Musica”, rassegna realizzata in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania. Protagonista il duo formato da Mattia Zappa (violoncellista) e Orazio Maione (pianista). Zappa da oltre vent’anni è componente dell’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e in forza periodicamente ai Berliner Philharmoniker; Maione, solista e camerista napoletano di consolidata esperienza, ha avuto come punti di riferimento formativi sua madre Annamaria Pennella, prima di Aldo Ciccolini e Nikita Magaloff.

Per il “Maggio della Musica” il duo proporrà un programma dedicato a due geni del Romanticismo nati nel medesimo fatidico anno, il 1810: Robert Schumann e Fryderyk Chopin. Di Schumann si ascolterà L’Adagio e Allegro, scritto per corno e pianoforte ma eseguito spesso con altri strumenti solisti, soprattutto violino o violoncello. Subito dopo, i Cinque pezzi in stile popolare scritti da Schumann nel 1850. Di Chopin invece sarà proposta la Sonata in Sol minore per violoncello e pianoforte, una delle ultime composizioni dell’autore, scritta nel 1847 e dedicata al violoncellista e amico Auguste Franchomme.

Biografie

Mattia Zappa: Violoncellista svizzero italiano, si è imposto a livello internazionale come versatile camerista, docente e improvvisatore. Da più di venti anni è membro dell’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e dal 2012 al 2017 è stato professore di Violoncello e Musica da Camera alla Scuola Universitaria di Musica della Svizzera Italiana, a Lugano. A partire dal 2007 ha suonato come aggiunto nei Berliner Philharmoniker. Dopo il diploma conseguito nel 1992 al Conservatorio della Svizzera Italiana, ha proseguito gli studi musicali negli Stati Uniti alla Juilliard School di New York e successivamente alla Musikakademie di Basilea. Nel 2004 ha ottenuto il diploma in Musica da Camera all‘Accademia “Incontri col Maestro” di Imola. Zappa ha debuttato nel 2001 alla Carnegie Hall di New York e, due anni più tardi, alla Kammermusiksaal della Philharmonie di Berlino, avviando un‘intensa attività concertistica internazionale in duo con il pianista Massimiliano Mainolfi. Ha registrato vari dischi per le etichette Decca, Guild e Claves. Ha fondato il Lucerne String Trio ed è membro del quintetto Swisscellists. Altri suoi partner cameristici sono i pianisti Massimo Giuseppe Bianchi e Orazio Maione, i chitarristi Admir Doçi e Claudio Farinone, la violinista Daria Zappa. Si sta dedicando anche all’esplorazione del contesto jazz, collaborando con il pianista Ivo Kova. Da anni interpreta il ciclo completo delle Suites di Bach: ha presentato questo programma al Lucerne Festival e, in Germania, anche con una coreografia originale di Joachim Schlömer. Suona un violoncello fiorentino costruito nel 1758 da Giovanni Baptista Gabbrielli.

 Orazio Maione: Nato a Napoli, si è affermato giovanissimo come vincitore di concorsi pianistici nazionali e internazionali. La sua formazione ha avuto nella madre, Annamaria Pennella, in Aldo Ciccolini e Nikita Magaloff i suoi punti di riferimento. Ha debuttato a vent’anni al Teatro di San Carlo e in seguito ha svolto attività concertistica per alcune tra le maggiori istituzioni musicali italiane e straniere, come solista, camerista e con importanti istituzioni sinfoniche. Nel 1986 ha vinto la terza edizione del prestigioso concorso pianistico internazionale di Pretoria (Sudafrica). Ha effettuato registrazioni per enti radiotelevisivi italiani e stranieri e per l’etichetta discografica IMP Classic, England. Ha inciso l’integrale degli Studi di Chopin, recentemente ripubblicata dalla Aulicus Classics. I suoi video dedicati al metodo pianistico chopiniano sono presenti nel canale DidatticaInWeb del Conservatorio “Perosi” di Campobasso. Ha curato cicli di trasmissioni radiofoniche sul repertorio pianistico ed è autore di articoli, traduzioni e pubblicazioni per gli editori Curci ed EDT-DeSono. È stato docente ospite di istituti di formazione superiore di Spagna, Portogallo, Germania, Romania, Malta, Turchia, USA e Canada. Dal 2014 è “Steinway Artist”, inserito in una ristretta lista di pianisti patrocinata dalla prestigiosa fabbrica tedesca. Nel 2017 e nel 2020 sono stati pubblicati due cd per le etichette Naxos e Aulicus Classics dedicati alle opere pianistiche di Franco Alfano, importante compositore cui Maione è legato anche da storia familiare. Attualmente è titolare di cattedra presso il Conservatorio di Napoli.

 

 

Programma

Robert Schumann (1810 – 1856)

Adagio e Allegro. op. 70

Fünf Stücke im Volkston (Cinque pezzi in stile popolare), op. 102

 

Fryderyk Chopin (1810 – 1849)

Sonata per pianoforte e violoncello in Sol minore, op. 65

 

Prossimo appuntamento

Domenica 15 ottobre, Villa Pignatelli, ore 11.00

Maya Purdue, pianista

Musiche di Scarlatti, Beethoven, Schumann, Liszt

 

INFO

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortés

Riviera di Chiaia, 200 – 80121 Napoli

drm-cam.pignatelli@cultura.gov.it  | +39 081 7612356  museicampania.cultura.gov.it

Associazione Maggio della Musica

Via Filippo Palizzi, 95 – 80127 Napoli

maggiodellamusica@libero.it | +39 0815561369, 3929160934, 3929161691 www.maggiodellamusica.it

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments