NAPOLI – Ritorna il Maggio della Musica, associazione presieduta da Luigia Baratti che dal 1997 opera sul territorio napoletano in collaborazione con la Sovrintendenza Speciale del Polo Museale e con il sostegno della BCC Napoli.

Ieri sera al Teatro Acacia del Vomero ha preso il via la stagione 2022 quest’anno firmata da Stefano Valanzuolo.

Il programma è formato da un cartellone con ventidue appuntamenti, distribuiti tra gli spazi familiari di Villa Pignatelli e quelli inconsueti del Galoppatoio Borbonico di Portici.

Ieri prima serata con il maestro Uto Ughi e Bruno Canino. A parlarci della kermesse Stefano Valanzuolo.

Per il secondo anno la BCC Napoli ha scelto di essere al fianco del Maggio della Musica creando un nuovo modello di mecenatismo ccosì il presidente Amedeo Manzo

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments