NAPOLI – Prosegue il percorso di QUARTIERI DI VITA, il progetto di spettacoli e laboratori scenici, promosso dalla Fondazione Campania dei Festival e finanziato dalla Regione Campania con risorse dei Fondi PAC. Un  intervento di teatro sociale che si realizza  con la direzione artistica di Ruggero Cappuccio, nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia, e che sostiene le attività dei laboratori sulle “arti della scena” di 13 strutture di Napoli e della Regione Campania, presentandone in rassegna, fino al 30 dicembre, gli esiti.Martedì 20 dicembre al TAN – Teatri Associati di Napoli

(dalle ore 18, in Via Nuova Dietro La Vigna, 20), è in scena a Piscinola, nell’area nord di Napoli, TEATRO EDIFICANTE  titolo che unisce in due momenti aperti al pubblico  gli  esiti dei laboratori effettuati da David Batignani, Simone Cinelli, Simone Faloppa e da Lello Serao e Niko Mucci. Nella prima parte (alle ore 18), si propone l’esperienza realizzata al TAN dai ragazzi della Educativa Territoriale di Scampia e Piscinola. “Ragazzi che appartengono a famiglie con gravi problematiche relazionali –  sottolineano i promotori in una nota –  con cui è stato avviato un lavoro di artigianato teatrale per indirizzarli verso una manualità creativa capace di restituire loro il senso della bellezza e della comunità”. Teatro Edificante continua ancora, alle ore 21, con una seconda parte attraverso la quale si producono gli esiti del laboratorio, indirizzato alla scoperta della  pratica teatrale, condotto da Lello Serao e Niko Mucci che ha impegnato i ragazzi nei diversi aspetti del lavoro che sottintende la realizzazione di una messa in scena.Sempre martedì 20 dicembre (ore 21), QUARTIERI DI VITA è anche al Teatro Gesualdo di Avellino, con DONNE CHE CORRONO COI LUPI. In scena un “ viaggio intorno alla violenza”, per la regia di Massimiliano Foà,  azione conclusiva del laboratorio teatrale curato dallo stesso Massimiliano Foà con Rossella Massari e realizzato dall’Associazione Vernicefresca Teatro.“Con questo lavoro  – si legge in una nota del gruppo – segniamo  una tappa importante del nostro percorso di ricerca, realizzato in collaborazione con  l’associazione Più A.R.I. e la cooperativa sociale Demetra. Un percorso che indaga il tema della violenza nelle sue forme e manifestazioni, con un’attenzione più particolare circa la violenza domestica e quella assistita, puntando l’obiettivo sulle differenti forme in cui si manifesta negli atti quotidiani e nei luoghi che dovrebbero essere rifugi: le case, la scuola, le relazioni più intime”. DONNE CHE CORRONO COI LUPI  è una denuncia aperta che raccoglie e restituisce  racconti di violenza, di violazioni, di sofferenza. In scena ci sono Jessica Festa, Martha Festa, Nicola Mariconda, Rossella Massari, Francesca Niespolo, Arianna Ricciardi e gli allievi del laboratorio teatrale; video e montaggio a cura di Ermanno Bonazzi, luci e suono di  Maurizio Iannino.Entrambi ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 344 0440240 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 18).  Info: www.napoliteatrofestival.it

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments